Differenze tra le versioni di "Vickers Valiant"

m
punto a fine nota
m (Bot: parentesi quadre automatiche nel template {{nota disambigua}})
m (punto a fine nota)
|Altro =
|Note = dati relativi alla versione:<br />''B.1''
|Ref = i dati sono tratti da:<br />''Guida agli Aeroplani di tutto il Mondo''<ref name=Guida>{{citaCita libro|cognome=Angelucci |nome=Enzo |coautori=Paolo Matricardi |titolo=Guida agli Aeroplani di tutto il Mondo (Vol.6) |anno=1979 |editore=Arnoldo Mondadori Editore |città=Milano |pagine=p.160-1 }}</ref>
}}
 
Nato in risposta alla Specifica B.35/46, fu il primo dei quadrigetto divenuti famosi, in base all'iniziale dei rispettivi nomi, come [[V-Bombers]] (gli altri velivoli della classe furono l'[[Avro Vulcan]] ed l'[[Handley Page HP.80 Victor]]).
 
Operativo tra il [[1955]] ed il [[1965]], fu protagonista dei primi lanci da un aereo di una [[bomba atomica]] inglese (sito di [[Maralinga]], [[Australia]], ottobre del [[1956]]) e della prima [[bomba all'idrogeno]] inglese ([[Oceano Pacifico]], maggio del [[1957]])<ref name=Avia>L'Aviazione (Vol. 12 pagg. 197-8).</ref>.
 
== Storia del progetto ==
Il primo progetto in risposta alla specifica per questo nuovo velivolo venne dalla Vickers: pur non rispettando in pieno le caratteristiche richieste<ref name=Guida/>, lo sviluppo procedette (in base ad una nuova richiesta specifica, la B.9/48), in virtù della possibilità di una più rapida realizzazione, in attesa dei velivoli più sofisticati ed ambiziosi realizzati dalle case costruttrici concorrenti.
 
Nacque così il progetto ''Vickers Type 660'', la cui motorizzazione era affidata a quattro [[Rolls-Royce Avon|Rolls-Royce Avon RA.3]], mentre un secondo [[prototipo]], cui venne assegnato il codice interno ''Type 667'', avrebbe dovuto avere motori [[Armstrong Siddeley Sapphire]]<ref>Vickers Aircraft since 1908, pag. 438.</ref>.
 
Il primo prototipo volò per la prima volta il 18 maggio [[1951]]; andò tuttavia distrutto, a causa di un incendio dovuto ad un guasto al circuito di alimentazione dei motori. Dopo le opportune modifiche il secondo prototipo, i cui motori erano nel frattempo stati sostituiti con i Rolls-Royce Avon RA.7, volò l'11 aprile [[1952]]<ref name=Avia/>.
176 494

contributi