Differenze tra le versioni di "Dimercaprolo"

m
nessun oggetto della modifica
(unione con Ditioglicerina)
m
}}
 
Il '''dimercaprolo''' (o ditioglicerina) è un agente chelante dei [[metalli]],<ref name="Anisuzzaman1967">{{Cita pubblicazione | cognome = Anisuzzaman | nome = A.K.M. | coautori = L.N. Owen | titolo = Dithiols. Part XXIII. Optically active forms of 2,3-dimercaptopropanol and related thiols | rivista = J. Chem. Soc. | volume = | numero = | pagine = 1021-1026 | mese = | anno = 1967 | doi = | id = }}</ref> originariamente sintetizzato come antidoto della [[Lewisite]], un veleno chimico ad uso bellico, ormai obsoleto, contenente arsenico.<ref name="pmid20273638">{{Cita pubblicazione | cognome = Stocken | nome = LA. | coautori = RH. Thompson | titolo = British anti-lewisite; arsenic derivatives of thiol proteins. | rivista = Biochem J | volume = 40 | numero = 4 | pagine = 529-35 | mese = Lug | anno = 1946 | doi = | id = PMID 20273638 }}</ref>
La '''ditioglicerina''' è un [[alcoli|alcol]] ed un [[tioli|ditiolo]].
AÈ temperaturaun ambientecomposto irritante e si presenta come un liquido giallastro dall'odore caratteristico. È un composto irritante.
Il composto è stato sintetizzato dai chimici che lavoravano presso la [[Oxford University]] nel corso della [[Seconda Guerra Mondiale]].<ref name="pmid21006485">{{Cita pubblicazione | cognome = Peters | nome = RA. | coautori = LA. Stocken; RH. Thompson | titolo = British anti-lewisite (BAL). | rivista = Nature | volume = 156 | numero = | pagine = 616-9 | mese = | anno = 1945 | doi = | id = PMID 21006485 }}</ref><ref name="pmid21004953">{{Cita pubblicazione | cognome = Waters | nome = LL. | coautori = C. Stock | titolo = Bal (British anti-lewisite). | rivista = Science | volume = 102 | numero = 2658 | pagine = 601-6 | mese = Dic | anno = 1945 | doi = | id = PMID 21004953 }}</ref><ref name="pmid12605205">{{Cita pubblicazione | cognome = Vilensky | nome = JA. | coautori = K. Redman | titolo = British anti-Lewisite (dimercaprol): an amazing history. | rivista = Ann Emerg Med | volume = 41 | numero = 3 | pagine = 378-83 | mese = Mar | anno = 2003 | doi = 10.1067/mem.2003.72 | id = PMID 12605205 }}</ref>
Al giorno d'oggi la molecola è utilizzata in ambito medico per il trattamento dell'avvelenamento da arsenico, mercurio, oro, piombo, antimonio, e di altri metalli tossici.<ref name="pmid4559017">{{Cita pubblicazione | cognome = Oehme | nome = FW. | coautori = | titolo = British anti-lewisite (BAL), the classic heavy metal antidote. | rivista = Clin Toxicol | volume = 5 | numero = 2 | pagine = 215-22 | mese = | anno = 1972 | doi = 10.3109/15563657208991000 | id = PMID 4559017 }}</ref>