Protestantesimo: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
[[File:Altar, Uppsala Cathedral.jpg|thumb|Presbiterio della [[Cattedrale di Uppsala|cattedrale luterana di Uppsala]], sede della [[Chiesa di Svezia]].]]
 
''Il '''protestantesimo''' è una branca del [[cristianesimo]]<ref name="Encyclopedia Britannica">{{en}}"[http://www.britannica.com/EBchecked/topic/479892/Protestantism Protestantesimo]" su ''[[Encyclopædia Britannica]]''.</ref><ref>{{en}}[http://www.merriam-webster.com/dictionary/protestantism Definizione di "protestante" sul dizionario Merriam-Webster]</ref> sorta nel [[XVI secolo]] per riformare la [[Chiesa cattolica]], considerata nella dottrina e nella prassi non più conforme alla parola di [[Trinità (cristianesimo)|Dio]], a seguito del movimento<ref name="Encyclopedia Britannica" /> politico e religioso noto come '''[[riforma protestante]]'''<ref>Gianni Long (a cura di), ''[http://www.treccani.it/enciclopedia/protestantesimo_%28Dizionario-di-Storia%29/ Protestantesimo su "Dizionario di Storia" (2011)]''. Enciclopedia Treccani.</ref>, derivato dalla predicazione dei riformatori, fra i quali i più importanti sono [[Jan Hus]], [[Martin Lutero]], [[Huldrych Zwingli]], [[Giovanni Calvino]] e [[John Knox]].''
 
''Il protestantesimo trae le sue origini in [[Germania]] e si pensa sia iniziato nel [[1517]], quando Lutero pubblicò le sue [[95 tesi]], una breve critica contro le [[Storia del cristianesimo in età medievale|dottrine, le pratiche e gli abusi medievali della Chiesa cattolica]], soprattutto per quanto riguarda l'[[ecclesiologia]], la [[simonia]], il [[culto dei santi]], l'[[intercessione]] presso i santi defunti, l'invenzione del [[purgatorio]] e la [[Indulgenza|teoria delle indulgenze]] (queste ultime due teorie sono state riprese nella [[Divina Commedia]] di [[Dante]]).
Le varie denominazioni protestanti condividono un rifiuto dell'autorità papale (percepito come una sorta di [[anticristo]]) e negano la dottrina cattolica della [[transustanziazione]], anche se sono in disaccordo tra loro circa la dottrina della presenza di Cristo nell'[[Eucaristia]]. I cristiani protestanti enfatizzano il [[Sacerdozio universale|sacerdozio di tutti i credenti]], la salvezza eterna ottenuta per [[fede]] in [[Gesù]] [[Cristo]] e non tramite le opere umane (principio della [[Cinque sola|sola fide]]) e l'importanza della [[Bibbia]], invece che della tradizione cattolica, in quanto autorità suprema in materia di fede ([[Cinque sola|sola scriptura]]).''
 
''Il termine protestante è nato in seguito alla lettera di protesta dei principi luterani contro la proclamazione della [[dieta di Spira (1529)|dieta di Spira]] nel [[1529]], in cui la Chiesa cattolica ribadì l'editto della [[dieta di Worms (1521)|dieta di Worms]], condannando gli insegnamenti di Martin Lutero come [[eresia]]<ref name="Enciclopedia Treccani">Heinz-Horst Schrey, ''[http://www.treccani.it/enciclopedia/protestantesimo_%28Enciclopedia-del-Novecento%29/ Protestantesimo in "Enciclopedia del Novecento" (1980)]''. [[Enciclopedia Treccani]].</ref>. Tuttavia, il termine è stato usato in molti sensi differenti, spesso come un termine generale per riferirsi al [[cristianesimo occidentale]] che non è soggetto della autorità papale, comprese alcune chiese che non fanno parte del movimento protestante originale.''
 
''A partire dal [[XVI secolo]] i cristiani luterani fondarono chiese luterane in Germania e nella [[Scandinavia]], mentre le [[chiese riformate]] di [[Ungheria]], [[Scozia]], [[Svizzera]] e [[Francia]] furono stabilite principalmente da Calvino, Zwingli e Knox. La [[Chiesa d'Inghilterra]] dichiarò l'indipendenza dall'autorità papale nel [[1534]], dando vita all'[[anglicanesimo]], e fu influenzata da alcuni valori della Riforma protestante, in particolare durante il regno di [[Edoardo VI d'Inghilterra|Edoardo VI]]. Esistevano comunque movimenti di riforma differenti nell'[[Europa orientale]], conosciuti come "[[Riforma radicale]]", i quali diedero vita all'[[anabattismo]], al [[Moraviani|moravianesimo]] e al [[pietismo]].''
 
== ''Origine del termine'' ==
{{vedi anche|Riforma protestante}}
 
''La diffusione in Germania delle famose [[95 tesi]] di Lutero del [[1517]] causò l'apertura a Roma di un processo di [[eresia]] contro il monaco agostiniano già nei primi mesi del [[1518]]. Dopo una battuta d'arresto coincisa con i negoziati per l'elezione del successore di [[Massimiliano I d'Asburgo|Massimiliano I]] al trono dell'impero, il processo giunse al termine con la condanna papale sancita dalla bolla Exsurge Domine, che ingiungeva la ritrattazione delle tesi, e della Decet romanum pontificem, nella quale Lutero venne [[scomunica]]to. La sentenza fu eseguita dalla [[Dieta (storia)|Dieta imperiale]] riunita a [[Dieta di Worms (1521)|Worms]] nel [[1521]] alla presenza dell'imperatore [[Carlo V]]<ref>{{cita|Campi|p. 14-17}}</ref>.''
 
''Ma l'idea imperiale di un'unità religiosa dell'impero non aveva nessuna possibilità di concretizzarsi; al contrario, il movimento luterano si estendeva con l'appoggio di numerosi principi territoriali, che nella [[Dieta di Spira (1526)|prima Dieta di Spira]] ([[1526]]) riuscirono ad introdurre una tacita [[tolleranza]] religiosa.''
 
''Nella [[Dieta di Spira (1529)|seconda Dieta di Spira]] ([[1529]]), il partito cattolico sancì il ripristino del bando del 1521<ref>{{cita|Campi|p. 21-22}}</ref>.<br />
In quell'occasione, i principi della Germania, che si erano schierati a fianco di [[Lutero]] ed erano favorevoli alla riforma, redassero un documento comune che dichiarava come inviolabili i diritti della coscienza e della parola di Dio, di cui i principi avrebbero garantito la libera predicazione nel [[Sacro Romano Impero]].
Tale documento iniziava con la parola protestamur, ovvero "dichiariamo solennemente", e questo termine venne a indicare per estensione le chiese cosiddette "[[Chiesa evangelica|evangeliche]]" che ebbero fondamento ed origine dalla riforma protestante<ref name="Enciclopedia Treccani" />, e il cui diritto di esistenza veniva riconosciuto proprio grazie a quel protestamur.
Nel [[1555]], con la [[pace di Augusta]], venne sancito il principio del [[cuius regio, eius religio]], secondo il quale [[luteranesimo]] e [[cattolicesimo]] diventavano [[Religione di Stato|religioni di Stato]] soggette ai voleri del principe.''
 
== ''Teologia'' ==
{{vedi anche|Cinque sola}}
 
''Dal punto di vista [[Teologia|teologico]], il protestantesimo, come il [[cattolicesimo]] e l'[[Chiesa ortodossa|ortodossia]], accetta le confessioni di fede della chiesa antica, la [[definizione di Calcedonia]], il [[simbolo niceno-costantinopolitano]] e il [[simbolo apostolico]]. Le divergenze si sviluppano su questioni che non sono esplicitamente trattate nelle antiche confessioni di fede, in particolare: il ruolo della [[Grazia (teologia)|grazia]], la relazione che intercorre tra la [[fede]] e le opere (cioè l'azione, la vita pratica), e quella tra la [[Bibbia|Parola]] e il [[magistero]] della Chiesa<ref>{{cita|Ferrario, Gajewski|p. 74|FG}}</ref>. Infatti, sono comuni alle varie chiese appartenenti alla famiglia protestante i princìpi qui elencati:''
[[File:95Thesen.jpg|thumb|Le [[95 tesi]] di Lutero]]
 
Utente anonimo