Acconciatura: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
m (Bot: fix citazione web (v. discussione))
Nessun oggetto della modifica
== Storia ==
[[File:Acconciature storiche 01.jpg|thumb|left|Alcune acconciature storiche]]
Presso i popoli extraeuropei, in qualche occasione i capelli evidenziarono uno stile complicato che può essere in relazione a particolari riti e usanze: in alcune regioni dell'[[Africa occidentale]] gli uomini usavano ungersi i capelli con grasso e li cospargevano di sostanze quali la cenere e l'argilla;[[Immagine:Maler der Grabkammer des Userhêt (II) 001.jpg|thumb|upright=0.5|Pettinatura egiziana]] in [[Papuasia]] durante alcune cerimonie tradizionali le acconciature raggiunsero, grazie a speciali ornamenti, anche il metro in altezza.<ref name ="U">''Universo'', De Agostini, Novara, Vol.I, 1962, pag.32-34</ref>
 
Presso gli [[Assiria|Assiri]] e i [[Babilonesi]] le capigliature tipiche delle classi più elevate assunsero la forma di anelli sovrapposti, mentre il popolo abitualmente si radeva completamente il cranio. Anche presso gli [[antichi Egizi]] l'acconciatura era un indice di differenziazione di ceto, e ad una maggiore elaborazione, costituita tipicamente da parrucche e da barbe posticce, corrispondeva un migliore status sociale.
[[Immagine:Head woman ears crown Glyptothek Munich.jpg|thumb|upright=0.5|Acconciatura romana]]
In [[Asia]] divenne caratteristica la treccia diffusa ai tempi dei [[Manciù]] nel [[XVII secolo]], unica nel caso della pettinatura maschile e multipla e in numero pari per le donne.
 
 
Nel [[XVII secolo]] le mode imperanti furono varie: [[Maria de' Medici]] fu una delle prime donne a lanciare la moda dei capelli corti, ma nello stesso tempo entrò in auge una capigliatura stretta e alta. Verso la metà del [[XVII secolo|Seicento]] comparvero i riccioli attorno al viso oltre alla moda dei capelli posticci aggiuntivi.
[[Immagine:Elisabeth Albertine von Anhalt-Dessau 2.jpg|thumb|upright=0.5|Pettinatura del Settecento]]
In pochi decenni le parrucche inserite su cranio pelato presero il posto dei capelli posticci. Le parrucche venivano recuperate dai capelli dei condannati a morte.<ref name ="U"/>
 
Nel [[XVIII secolo|Settecento]] l'elemento caratterizzante le acconciature europee fu la [[cipria]], ossia [[farina]] profumata, utilizzata anche dal popolo. Dopo un periodo di eccessi nella raffinatezza delle acconciature, giunte addirittura a contenere oggetti quali modellini di vascelli o cestini di fiori, la moda delle parrucche terminò dopo la [[rivoluzione francese]], contemporaneamente al ritorno del gusto classico e quindi della capigliatura alla [[Grecia antica|greca]].
 
In seguito in pieno [[romanticismo]] ([[Ottocento|ottocentesco]]) le acconciature tornarono ad essere semplici, con i capelli, sia maschili che femminili, lasciati liberi e lunghi. Contemporaneamente decine di migliaia di [[cina|cinesi]] furono uccisi per aver rifiutato agli invasori [[manciù]] di tagliare i propri lunghi codini.[[Immagine:Louise Brooks detail ggbain.32453u.jpg|thumb|upright=0.5|Il taglio ''alla maschietta'']]
Nella seconda parte del secolo riapparvero le stravaganze e dalla fine dell'Ottocento in poi le acconciature trovarono nuovi spunti e varianti, grazie all'evoluzione tecnologica.
 
Negli [[anni 1920|anni '90]] del [[XX secolo]] la vera novità fu il taglio delle donne ''alla maschietta'', che indicò anche un cambiamento etico, morale e comportamentale in atto. La [[permanente]] permetteva di arricciare e "gonfiare" l'acconciatura a proprio piacimento, mentre con la [[tintura per capelli|tintura]] fu reso possibile persino cambiare il colore dei capelli, o con le [[mèche]], con il quale invece venivano colorate solo alcune ciocche di capelli. Aumenta anche il numero di prodotti destinati alla cura dei capelli come il [[gel per capelli|gel]] o la [[lacca per capelli|lacca]].<ref>Informazione e la storia di acconciature - [http://cabellocorto.net/mejores-peinados-para-cabello-corto/ peinados para cabello corto.]</ref>
== Note ==
3

contributi