Differenze tra le versioni di "Pietra alberese"

nessun oggetto della modifica
m (Bot: Formattazione delle date; modifiche estetiche)
{{Tmp|Materiale}}
[[File:Rocks - Calcare alberese.JPG|thumb|Campione di calcare alberese. Si può notare il colore dovuto alla seppur ridotta quantità di argille, e la frattura di tipo concoide.]]
La '''pietra alberese''' è un materiale lapideo di natura [[Calcare|calcarea]], particolarmente utilizzato nella Toscana.
 
== Caratteristiche ==
Come pietra da costruzione è stato molto utilizzata (generalmente a vista), fino a tempi recenti nell'edilizia storica e nell'architettura monumentale di [[Prato]] (per esempio le case torri disseminate nel centro storico, il [[castello dell'Imperatore]] ed il [[Duomo di Prato|Duomo]], i cui paramenti esterni sono in blocchi di alberese) e in minor misura di [[Pistoia]].
 
A prato la pietra è stata utilizzata fino al XX secolo anche per murature di scarso pregio per opifici produttivi e muri di recinzione, spesso alternata con ricorsi di mattoni ([[opus listatum]]).
A Firenze, a causa del più agevole uso della [[pietra serena]] e soprattutto della [[pietra forte]], fu usata soprattutto per produrre ottima calce da malta e soprattutto da intonaci, con poche eccezioni (come la [[Certosa di Firenze|Certosa]]), dove fu utilizzata in filaretti per le murature esterne.
 
A Firenze, a causa del più agevole uso della [[pietra serena]] e soprattutto della [[pietra forte]], fu usata soprattutto per produrre ottima calce da malta e soprattutto da intonaci, con poche eccezioni (come la [[Certosa di Firenze|Certosa]]), dove fu utilizzata in [[Filaretto|filaretti]] per le murature esterne.
 
In Toscana, il termine "alberese" può essere utilizzato per altri materiali litici come altri calcari presenti nell'area di [[Santa Fiora]] o nell'area pisana ed in genere qualsiasi formazione costituita in prevalenza da calcari marnosi, siltosi o silicei, bianchi o grigi definiti pure genericamente [[galestro|galestri]].