Differenze tra le versioni di "Bundesgrenzschutz"

(→‎Storia: refuso)
 
All'epoca i principali corpi di polizia tedeschi come il Bundesgrenzschutz non disponevano di [[forze speciali|corpi speciali]] per non richiamare spiacevoli ricordi del [[Terzo Reich]]; ma nel settembre [[1972]], durante le [[Giochi della XX Olimpiade|olimpiadi estive di Monaco di Baviera]] un commando di 8 [[terrorismo palestinese|terroristi palestinesi]] prese in ostaggio 11 atleti [[Israele|israeliani]] al [[Villaggio olimpico di Monaco di Baviera|villaggio olimpico]], nella notte tra il 5 e 6 settembre [[1972]].
Per questo il Bundesgrenzschutz, privo di un corpo speciale, fallì miseramente il tentativo di liberazione degli ostaggi durante la sparatoria all'aeroporto di [[Fürstenfeldbruck]]. Nel [[massacro di Monaco|tentativo di liberazione morirono 5 degli 8 terroristi, 1 poliziotto e tutti gli 11 atleti israeliani, due dei quali uccisi nel villaggio olimpico il giorno prima]], dopo aver tentato senza successo di opporre resistenza.
 
Dopo questo tragico evento gli ufficiali del Bundesgrenzschutz crearono nel [[1973]] il [[GSG-9]], la cui unità divenne ufficialmente operativa il 17 aprile dello stesso anno e raggiunse il clamore quando il 18 ottobre [[1977]] un gruppo di 30 poliziotti del GSG-9 soccorse 86 passeggeri e 4 membri dell'equipaggio del volo Lufthansa 181 dirottato all'aeroporto di [[Mogadiscio]] da 4 terroristi del [[Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina]].