Differenze tra le versioni di "Raid Pechino-Parigi"

→‎Pechino-Parigi per auto storiche: C'erano alcuni piccoli errori, ho disputato le prime due riedizioni e parteciperò alla prossima
m (→‎Collegamenti esterni: Bot: fix citazione web (v. discussione))
(→‎Pechino-Parigi per auto storiche: C'erano alcuni piccoli errori, ho disputato le prime due riedizioni e parteciperò alla prossima)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
== Pechino-Parigi per auto storiche ==
Ci sono state trequattro edizioniriedizioni della gara, tutte organizzate da Philip Young (Endurance rally organizationassociation). La prima fu nel 1997 e percorse tutta la [[Cina]], il [[Tibet]] (con le auto che per dieci volte superarono valichi di 5.000 metri), [[Nepal]], [[India]], [[Iran]], [[Turchia]], [[Grecia]], [[Parigi]]. All'arrivo giunsero una novantina di vetture. In occasione del Centenario, Young riuscì a schierare 130 auto storiche (la più antica era del 1903) e il percorso ricalcò interamente quello originario, Mongolia compresa. Nel 20072010 altre 107 vetture partirono da Pechino per un percorso più a sud (dopo la Mongolia e un tratto di Siberia, si toccarono [[Samarcanda]], l'[[Iran]], l'Europa). L'ultimo rally è stato fatto nelNel maggio 2013<ref>[http://www.pekingparis.com Sito ufficiale ''The 5th Peking to Paris Motor Challenge 2013''.]</ref> cuisotto presela parteGrande unaMuraglia cinquantinasi dischierarono oltre cento auto storiche. Il 12 giugno 2016 verrà disputata la quinta riedizione, 110 vetture d'epoca provenienti da 26 paesi diversi. Al via ci saranno sette equipaggi italiani, cinque dei quali con lo stesso tipo auto, la Giulia Alfa Romeo. Unica tappa italiana il 14 luglio a San Martino di Castrozza, con dieci prove speciali sulle Dolomiti.
 
==Bibliografia==
Utente anonimo