Dino Grandi: differenze tra le versioni

m
Dino Grandi fu l'autore dell'Ordine del Giorno presentato alla riunione del [[Gran consiglio del fascismo]] del 24-25 luglio [[1943]] al termine della quale [[Benito Mussolini]] fu messo in minoranza. L'atto provocò la [[Caduta del fascismo|Caduta del regime fascista]]. Per la mozione del 24-25 luglio, egli fu Grandi, tuttavia, avendo presagito quanto stava per accadere già immediatamente dopo la caduta di Mussolini, riparò in [[Spagna]] già nell'agosto del 1943.
 
Dopo il Gran Consiglio, Grandi fu inviato in [[Spagna]], paese neutrale, con l'incarico di stabilire un primo contatto con gli [[Alleati della Seconda guerra mondiale|Alleati]], ma il suo tentativo fu inutile perché appena un mese dopo l'Italia si arrese senza condizioni (8 settembre 1943). La contemporanea decisione del Presidente degli Stati Uniti [[Franklin Delano Roosevelt]] di porre il veto alla sua candidatura a nuovi incarichi di governo segnò la fine della sua carriera politica<ref name=camera/>. Nel [[1944]]
 
===Il secondo dopoguerra===
11

contributi