Baldini+Castoldi: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nel maggio [[2003]], la società assume il nome di '''Baldini Castoldi Dalai Editore''', poi solo '''B.C. Dalai Editore'''. Nel [[2011]] infine il marchio cambia il nome in '''Dalai Editore''' e il marchio "Baldini & Castoldi" viene mantenuto come nome di collana.
 
Tra il 2011 e il [[2012]], tuttavia, la casa editrice si trova ad affrontare una nuova crisi aziendale, che il 7 giugno 2013 l'ha portata a richiedere al Tribunale di Milano la possibilità di accedere al [[Concordato preventivo (diritto italiano)|concordato preventivo]], la procedura concorsuale avolta tutelaad deievitare creditori che in genere prelude alil fallimento.<ref>{{cita web | url=http://www.bcdeditore.it/comunicato-aziendale/ |titolo= Comunicato aziendale |accesso= 5 agosto 2013 |data= 10 giugno 2013}}</ref>
 
A febbraio del 2014 la società fallisce definitivamente con provvedimento del Tribunale di Milano.
Utente anonimo