Apri il menu principale

Modifiche

m
ortografia
Nel [[751]] cercò di intervenire, per impedire l'incoronazione del fratello a re dei [[Franchi]], ma il papa riuscì a fermarlo in [[Provenza]] e gli impose di rientrare immediatamente a [[Abbazia di Montecassino|Montecassino]].
 
Nel [[753]], Carlomanno, per ordine del suo abate, fu inviato in [[Francia]]<ref name=Fran>{{la}} [http://www.thelatinlibrary.com/annalesregnifrancorum.html#ES Annales Regni Francorum, anno 753]</ref>, in seguito al viaggio in Francia di [[papa Stefano II]] (per ottenere la protezione del re dei Franchi, Pipino contro i soprusi dei [[Longobardi]] guidati dal re [[Astolfo (re)|Astolfo]]), per una missione di pace<ref name=Fran/> connsistenteconsistente nel convincere il fratello, il re Pipino a non invadere l'[[Italia]] (secondo gli ''Annales Mettenses'' su richiesta del re Astolfo<ref name=m>{{la}} [http://www.archive.org/stream/annalesmettense00simsgoog#page/n67/mode/1up#ES Annales Mettenses, pag 46]</ref>).<br />Ma, a conclusione della infruttuosa missione, si ammalò e rimase nella città di [[Vienne (Francia)|Vienne]], assistito dalla regina [[Bertrada di Laon|Bertrada]], per molti giorni e morì in pace, nel [[754]]<ref name=Fra>{{la}} [http://www.thelatinlibrary.com/annalesregnifrancorum.html#ES Annales Regni Francorum, anno 755]</ref>.<br />Carlomanno fu tumulato a Vienne<ref>{{en}} [http://fmg.ac/Projects/MedLands/FRANKSMaiordomi.htm#CharlesMarteldied741B Foundation for Merovingian Nobility : Carloman]</ref>.<br />In un secondo tempo i suoi resti furono tumulati nell'[[abbazia di Montecassino]].
 
== Discendenza ==
422 646

contributi