Apri il menu principale

Modifiche

m
clean up, replaced: [[Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro → [[reale cappella del Tesoro di san Gennaro using [[Project:AWB|AWB]]
 
* ''Protonotari Apostolici di numero'' o ''partecipanti''. Furono confermati in numero di sette e furono di nomina papale. Secondo il suddetto motu proprio ebbero il privilegio della mitra e di qualsiasi altra insegna pontificale escluso il trono, il pastorale e la cappa.
 
* ''Protonotari Apostolici soprannumerari''. Vi facevano parte coloro i quali detennero un canonicato nei tre capitoli patriarcali dell'Urbe.
 
* ''Protonotari Apostolici ad instar participantium''. Se di nomina papale erano ''ad vitam'', altrimenti se detenevano un canonicato mantenevano tale dignità solo durante il loro ufficio di canonici. Vi appartenevano inoltre quegli ecclesiastici ai quali la santa sede concedeva questo onore, i canonici di qualche Capitolo di particolare importanza e quei protonotari di numero che uscivano dal collegio prima dei dieci anni dalla nomina. I protonotari che lasciavano il collegio dopo dieci anni dalla nomina, continuavano a mantenere il privilegio di numero per cinque anni ulteriori, per poi essere nominati, ''de iure'', Protonotari ad instar.
 
* ''Protonotari Apostolici titolari'' o ''onorari''. Vi appartenevano i vicari capitolari e i vicari generali durante il loro ufficio. Si trattava di prelati ''extra Urbem'', perciò non godevano degli onori della famiglia pontificia, né erano tantomeno ascritti tra i familiari del Sommo Pontefice.
 
 
* '''Protonotari di numero''',
 
* '''Protonotari soprannumerari'''.
 
 
* I protonotari apostolici ''de numero'' hanno come [[abito corale]] la [[Abito talare|talare]] paonazza con [[mantelletta]] paonazza, [[Rocchetto (paramento liturgico)|rocchetto]] e [[Fascia (abito talare)|fascia]] paonazza. Come abito piano la [[Abito talare|talare]] senza [[pellegrina]] con occhielli, bottoni, bordi e fodera di colore rubino, [[Fascia (abito talare)|fascia]] paonazza con frange di seta alle due estremità e ferraiolone paonazzo. La [[berretta]] è nera con fiocco rosso. La [[Fascia (abito talare)|fascia]] con fiocchi, le calze paonazze e le fibbie sulle scarpe sono abolite.
 
* I protonotari apostolici soprannumerari hanno come [[abito corale]] la [[Abito talare|talare]] paonazza, la [[Fascia (abito talare)|fascia]] paonazza con frange e la [[cotta (liturgia)|cotta]] (non il [[Rocchetto (paramento liturgico)|rocchetto]]) senza pieghe. Come abito piano la [[Abito talare|talare]] nera senza [[pellegrina]] con occhielli, bottoni, bordi e fodera di colore rubino, con [[Fascia (abito talare)|fascia]] paonazza e il ferraiolone paonazzo. La [[mantelletta]] paonazza, la [[Fascia (abito talare)|fascia]] di seta con fiocchi, le calze paonazze, le fibbie sulle scarpe e il fiocco rosso sulla [[berretta]] sono aboliti.
 
* I Canonici Prelati delle tre Basiliche Papali di Roma dalla data del prestato giuramento,
* I Canonici di alcune cattedrali cui è stato concesso tale titolo (Cattedrali di Bergamo, Bologna, Cagliari, Concordia-Pordenone, Firenze, Gorizia, Malta, Modena, Padova, Palermo, Pisa, Reggio Calabria, Strigonio, Udine, Venezia, Treviso),
* L'Abate Tesoriere della [[Realereale Cappellacappella del Tesoro di Sansan Gennaro]] a Napoli,
* I Canonici della Collegiata di S. Maria ad Martyres di Roma, della Cappella Palatina di Palermo, dell'insigne collegiata di Cividale;
* Il Rettore ''pro tempore'' della Hofburgkapelle di Vienna, l'Arciprete ''pro tempore'' del Capitolo della Cattedrale di Lodi, l'Arciprete ''pro tempore'' della Collegiata di Brisighella (Faenza), l'Arciprete della Parrocchia dei SS. Stefano e Martino in Riolo Terme (Imola), l'Arcidiacono ''pro tempore'' del Cadore e l'Arcidiacono ''pro tempore'' della Carnia,
18 450

contributi