Differenze tra le versioni di "Libro degli Han"

nessun oggetto della modifica
m (→‎Collegamenti esterni: Bot: fix citazione web (v. discussione))
Il '''''Libro degli Han''''' ({{cinese|t=漢書}}, {{zh-s|汉书}}, {{cinese|p=Hànshū}}, [[Wade-Giles]]: Ch'ien Han Shu) è un classico della [[storiografia]] [[Cina|cinese]] che copre il periodo storico della [[dinastia Han|dinastia Han occidentale]] dal [[206 a.C.]] al [[25|25 d.C.]] È spesso indicato anche con il nome di '''''Libro degli Han anteriori'''''(Libro dei Primi Han).
 
La redazione di questo grande lavoro enciclopedico iniziò nel [[I secolo|I]] a opera di [[Ban Biao|Bān Biāo]] (班彪) (3 - 54). L'autore non riuscì a completare l'opera prima di morire, e alla sua morte il lavoro venne continuato dal figlio maggiore [[Ban Gu|Bān Gù]] (班固). La stesura venne terminata nel [[111]] d.C. da [[Ban Zhao|Bān Zhāo]] (班昭), figlia minore di Biāo.
 
L'opera ammonta a ben 100 libri in totale, e include sezioni dedicate al diritto, alle scienze, alla geografia e alla letteratura. I volumi minori di cronologia (vol. 13-20) e di [[astronomia]] (vol. 26) sono opera della figlia di Biao. Il 96° volume raccoglie molte informazioni culturali e socio-economiche sui confini occidentali, ricavate con tutta probabilità dalle memorie del generale [[Zhang Qian]] che aveva attraversato tali territori. Non era inusuale che uno storico si rivolgesse a un generale per ricavare le informazioni necessarie alla redazione della sua opera, come fece lo stesso [[Sima Qian]] nel corso della stesura delle [[Shiji|Memorie di uno storico]], altra opera di capitale importanza per la storia della storiografia cinese.
9 791

contributi