Giovanna del Galles: differenze tra le versioni

m
Bot: Overlinking su giorni e mesi dell'anno; modifiche estetiche
(min varie)
m (Bot: Overlinking su giorni e mesi dell'anno; modifiche estetiche)
}}
 
== La vita ==
Giovanna del Galles, da non confondere con la sorellastra [[Giovanna Plantageneto (1210-1238)|Joan Plantageneta]], nacque attorno al [[1191]], figlia illegittima di [[Giovanni d'Inghilterra]]. Della sua infanzia si sa pochissimo e il nome della madre è noto solo grazie alle note redatte dopo la sua morte presso l'[[Abbazia di Tewkesbury]], dove la si chiama ''Regina Clementina'', anche se non vi sono prove che fosse di sangue reale.
È probabile che Giovanna abbia passato l'infanzia in [[Francia]] e che solo nel [[dicembre]] [[1203]] il padre l'abbia portata in [[Inghilterra]] dalla [[Normandia]] per prepararla alle nozze con [[Llywelyn il Grande]].
 
Il matrimonio venne celebrato fra il succitato dicembre e l'[[ottobre]] [[1204]] presso l'abbazia di St. Werburgh a [[Chester]] e i due ebbero due figli certi:
* Elen ferch Llywelyn ([[1218]] circa - [[1253]])
* [[Dafydd ap Llywelyn]]
i figli che seguono sono invece di incerta maternità, potrebbero essere figli della coppia oppure figli illegittimi di Llywelyn:
* Gwladus ferch Llywelyn (morta [[1251]]) che in prime nozze sposò [[Reginald de Braose]]
* Susanna ferch Llywelyn, mandata in Inghilterra come ostaggio nel [[1238]]
* Angharad ferch Llywelyn (floruit [[1260]])
* Margaret ferch Llywelyn che sposò [[Giovanni de Braose]].
 
Nell'[[aprile]] [[1226]] Giovanna ottenne da [[Papa Onorio III]] una [[bolla pontificia]] che attestava la sua legittimità, giacché al momento della sua nascita nessuno dei suoi genitori era sposato con altre persone; tuttavia la bolla le precludeva comunque ogni pretesa di successione al trono<ref>Douglas Richardson, Kimball G. Everingham, Plantagenet ancestry: a study in colonial and medieval families. Genealogical Pub Co, 2004</ref>.
Alla [[Pasqua]] del [[1230]] scoppiò uno scandalo: due anni prima Llywelyn aveva catturato [[Guglielmo di Braose]] che era stato poi rilasciato dietro riscatto e i due erano divenuti alleati; in quel periodo si stava organizzando il matrimonio fra sua figlia [[Isabella de Braose]] e il figlio maggiore di Giovanna, Dafydd, quando i due vennero scoperti in flagrante adulterio. Guglielmo per questo venne giustiziato il [[2 maggio]] e la tradizione vuole che sia stato impiccato presso [[Abergwyngregyn]]; Giovanna venne invece tenuta agli arresti in casa per tutto l'anno seguente fino a che non recuperò il favore del marito.
 
Giovanna non venne mai chiamata con il titolo di [[Principessa di Galles]]; venne invece fregiata di quello di ''Signora del Galles''. Morì ad Abergwyngregyn il [[2 febbraio]] [[1237]] e si dice che il dolore di Llywelyn fosse sincero, tanto che fondò un convento dell'[[Ordine francescano]] presso [[Llanfaes]] in suo onore. Il monastero venne consacrato nel [[1240]] e rimase in uso per circa trecento anni fino alla [[Dissoluzione dei monasteri in Inghilterra|dissoluzione dei monasteri]] voluta da [[Enrico VIII d'Inghilterra]]. Il suo sarcofago può essere visto presso la chiesa parrocchiale di [[Beaumaris (Regno Unito)|Beaumaris]] nell'[[Anglesey]].
 
== In letteratura ==
* La relazione fra Giovanna e Guglielmo è stata oggetto dei versi di [[Saunders Lewis]]
* Il romanzo ''The Green Branch'' scritto da [[Ellis Peters]] è ambientato ai tempi del regno di Llywelyn
* Pur sotto il nome di Joanna, non Joan, Giovanna è protagonista del romanzo di [[Sharon Kay Penman]] [[Here be Dragons]]
 
== Note ==
<references/>
495 349

contributi