Differenze tra le versioni di "Apartheid"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  5 anni fa
nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile
[[File:DurbanSign1989.jpg|thumb|Un simbolo dell'apartheid: questo cartello - in [[lingua inglese]], [[lingua afrikaans|afrikaans]] e [[lingua zulu|zulu]] - avvisa i bagnanti che la spiaggia di [[Durban]] è riservata "agli esponenti del gruppo razziale bianco".]]
L<nowiki>'</nowiki>'''apartheid''' (in [[lingua afrikaans|afrikaans]] pronunciato: [[alfabeto fonetico internazionale|[ɐˈpartɦɛit]]], in italiano: ''/apar'taid/'' o ''/apar'tɛid/'', letteralmente "separazione", "partizione") era la politica di [[segregazione razziale]] istituita nel [[secondo [[dopoguerra]] dal governo di etnia bianca del [[Sudafrica]], e rimasta in vigore fino al [[1994]].
 
Fu applicato dal [[Sudafrica#L'apartheid|governo sudafricano]] anche alla [[Namibia]], fino al 1990 amministrata dal Sudafrica. L'''apartheid'' fu dichiarato [[crimine internazionale]] da una convenzione delle [[Nazioni Unite]], votata dall'assemblea generale nel [[1973]] ed entrata in vigore nel [[1976]] (''International Convention on the Suppression and Punishment of the Crime of Apartheid''), e quindi successivamente inserito nella lista dei [[crimine contro l'umanità|crimini contro l'umanità]]. Per estensione, il termine è oggi utilizzato per rimarcare qualunque forma di segregazione civile e politica a danno di minoranze, ad opera del governo di uno stato sovrano, sulla base di pregiudizi etnici e sociali.
Utente anonimo