Differenze tra le versioni di "Domenico Meccoli"

 
== Biografia ==
Giornalista, si è occupato intensamente di cinema<ref>Cfr. ''Bianco & nero : rivista quadrimestrale del Centro Sperimentale di Cinematografia'' : 567, 2, 2010, Roma : Carocci, 2010.</ref> come critico cinematografico per la rivista ''[[Cinema (rivista)|Cinema]]'' e poi per ''[[Epoca (rivista)|Epoca]]'', della quale fece anche il corrispondente da Parigi. Come sceneggiatore firmò una decina di pellicole tra il 1939 e il 1954. È apparso anche come attore in tre film. Ha fatto parte delle giurie della [[16ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia|Mostra del Cinema di Venezia del 1955]], del [[Festival di Cannes 1956|Festival di Cannes del 1956]] e del [[Festival internazionale del cinema di Berlino|Festival di Berlino]] nel 1968. Ha diretto per due anni la [[22ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia|Mostra del Cinema di Venezia nel 1961]] e nel [[23ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia|1962]]. Dopo la sua scomparsa, avvenuta a 70 anni, la città natale di Assisi decise di istituire il Premio Domenico Meccoli denominato "Scrivere di cinema", assegnato annualmente ai critici e agli storici del cinema.
 
Ha fatto parte delle giurie della [[16ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia|Mostra del Cinema di Venezia del 1955]], del [[Festival di Cannes 1956|Festival di Cannes del 1956]] e del [[Festival internazionale del cinema di Berlino|Festival di Berlino]] nel 1968. Ha diretto per due anni la [[22ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia|Mostra del Cinema di Venezia nel 1961]] e nel [[23ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia|1962]].
 
Dopo la sua scomparsa, avvenuta a 70 anni, la città natale di Assisi decise di istituire il Premio Domenico Meccoli denominato "Scrivere di cinema", assegnato annualmente ai critici e agli storici del cinema.
 
== Filmografia ==