Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
 
Ai primi di agosto del [[1620]], 25.000 uomini al comando dello stesso Spinola marciarono alla volta della Boemia. Durante la terza settimana di agosto, quest'armata cambiò i propri obbiettivi e si diresse sul disarmato [[Elettorato Palatino]], occupando [[Magonza]]. Lo stato era infatti difeso solo da 2000 soldati inglesi volontari e l'area venne facilmente conquistata. Le truppe imperiali si accamparono a [[Frankenthal]] ed a [[Mannheim]]. Il marchese Spinola attraversò il [[Reno]] il 5 settembre 1620 e procedette alla presa di [[Bad Kreuznach]] il 10 settembre e [[Oppenheim]] il 14 settembre. Dalla Boemia, Federico si trovava ormai senza poteri e non poteva far nulla per frenare l'occupazione dei suoi stati di famiglia.
[[Image:Schlacht am Weißen Berg C-K 063.jpg|thumb|left|200px250px|Rappresentazione della [[Battaglia della Montagna Bianca]] di [[Pieter Snayers]] (1592–1667), 1620.]]
Dopo aver catturato [[Linz]], l'[[Alta Austria]], [[Massimiliano I di Baviera|Massimiliano, duca di Baviera]] attraversò i confini della Boemia il 26 settembre 1620. A [[Rokycany]], le forze di Massimiliano si scontrarono per la prima volta con 15.000 mercenari, mal pagati e male equipaggiati, che Federico aveva tentato di opporre ai suoi nemici. Federico visitò il suo esercito il 28 settembre 1620, ma, mancandogli un background militare adatto, lasciò la condotta della guerra ai suoi generali, focalizzando la sua attenzione ai rifornimenti ed alla preparazione delle fortificazioni.
 
128 455

contributi