Differenze tra le versioni di "Utente:Galzu/Sandbox"

== Biografia ==
=== LaOttaviano famigliadei eConti l'educazionedi Tuscolo ===
{{Vedi anche|Saeculum obscurum}}
{{Vedi anche|Saeculum obscurum}}Ottaviano dei Conti di Tuscolo nacque intorno al [[937]]<ref name=":0">{{Cita|Pauler}}</ref><ref name=":1">{{Cita|Rendina|p. 327}}</ref>, figlio di [[Alberico II di Spoleto|Alberico di Roma]]. Sua madre era probabilmente Alda<ref name=":0" />, figlia del [[Regno d'Italia (781-1014)|re d'Italia]] [[Ugo di Provenza]], anche se non si esclude che la vera madre fosse una [[Concubinato|concubina]]<ref name=":2">{{Cita|Arnaldi}}</ref>. La sua educazione fu quella dei suoi coetanei aristocratici romani e crebbe nel palazzo di famiglia, nella [[Via Lata]]<ref>{{Cita|Liber Pontificalis|p. 247}}</ref><ref>{{Cita|Platina|p. 240}}</ref>. Nel 932 Alberico aveva preso il potere nell'[[Roma|Urbe]] e vi aveva istituito una signoria ''de facto'' destinata a durare oltre vent'anni<ref name=":2">{{Cita|Arnaldi}}</ref><ref>{{Cita|Bihlmeyer-Tuechle|pp. 78-79}}</ref>. Decise che il figlio Ottaviano sarebbe stato il suo successore nella carica di ''princeps'', ma era ben consapevole che la diarchia instauratosi in Roma tra papato e principato poteva persistere soltanto grazie alla sua forte volontà. Infatti, le mire imperiali di [[Ottone I di Sassonia|Ottone di Sassonia]] del 951<ref name=":3">Cfr. [[Agapito II]]</ref> avevano spinto Alberico ad unificare potere spirituale e potere temporale in un'unica figura, capace di coagulare le forze religiose e quelle civili-militari in un'unica persona, quella del figlio appunto. Rendina riassume così il piano del ''princeps'':
Figlio di [[Alberico II di Spoleto|Alberico di Roma]], Ottaviano dei Conti di Tuscolo nacque intorno al [[937]]<ref name=":0">{{Cita|Pauler}}</ref><ref name=":1">{{Cita|Rendina|p. 327}}</ref>. Sua madre era probabilmente Alda<ref name=":0" />, figlia del [[Regno d'Italia (781-1014)|re d'Italia]] [[Ugo di Provenza]], anche se non si esclude che la vera madre fosse una [[Concubinato|concubina]]<ref name=":2">{{Cita|Arnaldi}}</ref>. Crebbe nel palazzo di famiglia, nella [[Via Lata]], e la sua educazione fu quella dei coetanei aristocratici romani<ref>{{Cita|Liber Pontificalis|p. 247}}</ref><ref>{{Cita|Platina|p. 240}}</ref>.
 
{{Vedi anche|Saeculum obscurum}}Ottaviano dei Conti di Tuscolo nacque intorno al [[937]]<ref name=":0">{{Cita|Pauler}}</ref><ref name=":1">{{Cita|Rendina|p. 327}}</ref>, figlio di [[Alberico II di Spoleto|Alberico di Roma]]. Sua madre era probabilmente Alda<ref name=":0" />, figlia del [[Regno d'Italia (781-1014)|re d'Italia]] [[Ugo di Provenza]], anche se non si esclude che la vera madre fosse una [[Concubinato|concubina]]<ref name=":2">{{Cita|Arnaldi}}</ref>. La sua educazione fu quella dei suoi coetanei aristocratici romani e crebbe nel palazzo di famiglia, nella [[Via Lata]]<ref>{{Cita|Liber Pontificalis|p. 247}}</ref><ref>{{Cita|Platina|p. 240}}</ref>. Nel 932 Alberico aveva preso il potere nell'[[Roma|Urbe]] e vi aveva istituito una signoria ''de facto'', destinata a durare oltre vent'anni<ref name=":2">{{Cita|Arnaldi}}</ref><ref>{{Cita|Bihlmeyer-Tuechle|pp. 78-79}}</ref>. Decise che ilIl figlio Ottaviano sarebbe stato il suo successore nella carica di ''princeps'', ma Alberico era ben consapevole che la diarchia instauratosiinstauratasi in Roma tra papato e principato poteva persistere soltanto grazie alla sua forte volontà. Infatti,e leal mirecontrollo imperialiche diper [[Ottonemolti Ianni diera Sassonia|Ottoneriuscito diad Sassonia]]esercitare delsui pontefici, benché assolutamente autonomi in materia dottrinale ed ecclesiastica. Nel 951<ref name=":3">Cfr. [[Agapito II]]</ref> le mire imperiali di [[Ottone I di Sassonia|Ottone di Sassonia]] avevano spintoperò convinto Alberico addella necessità di unificare potere spirituale e potere temporale in un'unica figura, capace di coagulare le forze religiose e quelle civili-militari in un'unica persona, quella del figlio appunto. Rendina riassume così il piano del ''princeps'':
{{Citazione|Alberico si rendeva conto che la separazione del potere temporale da quello spirituale non sarebbe durata a lungo; temeva l'intervento di Ottone I che già aveva messo in mostra le sue aspirazioni imperiali. Riponeva ogni estrema speranza nel figlio, affinché almeno il dominio su Roma restasse legato alla sua famiglia.|{{Cita|Rendina|p. 326}}}}
PrimaPoco prima di morire, fece dunque giurare alla nobiltà e al clero romani diche eleggere Ottaviano appena dopo laalla morte di [[Papa Agapito II]] avrebbero eletto pontefice Ottaviano<ref name=":2" />.
 
Nell'agosto [[954]] morì Alberico morì ed Ottaviano gli successe come ''Princeps'' di Roma<ref name=":2" />. L'elezione al [[Soglio di Pietro|Soglio papale]] avvenne un anno dopo, quandoin dicembre, alla morte di [[Papapapa Agapito II]] morì in dicembre<ref name=":3" />, nonostante. Ottaviano non avesseaveva allora l'età canonica per diventarlodiventare pontefice, essendo solo diciottenne<ref name=":0" />., Èed probabileè anche cheprobabile egliche non avesse avuto fino a quel momento alcuna formazione ecclesiastica., Peraltroma siè puòverosimile pensare che, dato il suo potere, avesse bruciato le tappe in vista della suaprossima elezione a pontefice ottenendo facilmente il titolo di [[diacono]] o [[sacerdote]], che erano il minimo necessario<ref name=":1" />. Comunque, Ottaviano fu comunque consacrato pontefice il 16 dicembre<ref name=":0" /><ref name=":1" /><ref name=":7">{{Cita web|url = http://w2.vatican.va/content/vatican/it/holy-father/giovanni-xii.html|titolo= Giovanni XII|accesso= 11/1/2015|editore = vatican.va|}}</ref>, e fu il secondo papa a [[nome pontificale|cambiare nome]], dopo la sua elezione<ref name=":1" /><ref>Il primo fu [[Papa Giovanni II|Giovanni II]] (533-535), <ref>[[alAl secolo]] Mercurio</ref>, a cambiare [[nome pontificale]] dopo l'elezione<ref name=":1" />.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Prima di morire, fece dunque giurare alla nobiltà e al clero romani di eleggere Ottaviano appena dopo la morte di [[Papa Agapito II]]<ref name=":2" />.
 
=== Il ''princeps'' Ottaviano si appresta a diventare papa ===
Nell'agosto [[954]] morì Alberico ed Ottaviano gli successe come ''Princeps'' di Roma<ref name=":2" />. L'elezione al [[Soglio di Pietro|Soglio papale]] avvenne un anno dopo, quando [[Papa Agapito II]] morì in dicembre<ref name=":3" />, nonostante Ottaviano non avesse l'età canonica per diventarlo, essendo solo diciottenne<ref name=":0" />. È probabile anche che egli non avesse avuto fino a quel momento alcuna formazione ecclesiastica. Peraltro si può pensare che, dato il suo potere, avesse bruciato le tappe in vista della sua elezione a pontefice ottenendo facilmente il titolo di [[diacono]] o [[sacerdote]], che erano il minimo necessario<ref name=":1" />. Comunque, Ottaviano fu consacrato pontefice il 16 dicembre<ref name=":0" /><ref name=":1" /><ref name=":7">{{Cita web|url = http://w2.vatican.va/content/vatican/it/holy-father/giovanni-xii.html|titolo= Giovanni XII|accesso= 11/1/2015|editore = vatican.va|}}</ref> e fu il secondo papa a [[nome pontificale|cambiare nome]] dopo la sua elezione<ref name=":1" /><ref>Il primo fu [[Papa Giovanni II|Giovanni II]] (533-535), [[al secolo]] Mercurio</ref>.
 
=== Il pontificato (955-963) ===
1 058

contributi