Differenze tra le versioni di "Salmo 130"

m
., Riordino portali
(→‎Voci correlate: aggiungo template)
m (., Riordino portali)
Il ''De profundis'' si recita in particolare nella [[Funerale|liturgia dei defunti]].
 
Per antichissima tradizione era pure intonato nei Secondi Vespri del giorno di Natale; anche con la riforma liturgica voluta dal Concilio Vaticano II, che ha ridotto il numero dei salmi da cantarsi nei vespri da cinque a tre, questa tradizione è stata confermata.
 
Come espressione si usa nella lingua corrente per intendere: più in ambito letterario, una lamentazione, non necessariamente desolata, semmai aperta al trascendente, da una condizione di grande prova; d'uso comune quale "ultimo saluto", "congedo o abbandono definitivo", anche di un'idea, un progetto, un'istituzione.
 
==Riferimenti bibliografici==
* [[s:Sacra_Bibbia_Sacra Bibbia (riveduta_Luzzi_1925riveduta Luzzi 1925)/Antico_TestamentoAntico Testamento/Libri_poetici_e_sapienzialiLibri poetici e sapienziali/Salmi|Libro dei Salmi]]
 
==Voci correlate==
* [[Salmi]]
* [[Requiem]]
* [[Morte]]
* [[Funerale]]
* [[Sepoltura]]
 
{{Preghiere cattoliche}}
{{salmi}}
 
{{Portale|bibbia|cattolicesimo|lingua latina|bibbia}}
 
[[Categoria:Bibbia ebraica]]
102 813

contributi