Differenze tra le versioni di "Citarista"

64 byte aggiunti ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
m
{{F|musica|gennaio 2012}}
 
[[File:Homer by Philippe-Laurent Roland (Louvre 2004 134 cor).jpg|thumb|Statua raffigurante [[Omero]] con la Cetracetra]]
Il '''citarista''' ([[Lingua greca|greco]] ''κιθαροιδός'' (''kitharoidos''), [[lingua latina|latino]] ''citharoedus''), anche detto '''citaredacitaredo''', vocabolo che deriva dal termine greco κιθἆρα ([[cetra]], strumento a corde), era il suonatore di [[cetra]] (o indistintamente della [[lira (strumento musicale)|lira]] e dell'[[Arpa (strumento musicale)|arpa]]), nell'[[antica Grecia]] e nella [[Roma antica]], che spesso decantava anche versi di [[poesia lirica]] (così detta perché si accompagnava al suono della lira o della cetra). Uno dei sottogeneri della poesia lirica nell'antica Grecia era appunto la [[citarodia]]
 
Tra i citaristi classici di cui ci è giunta notizia vi sono i greci [[Terpandro]] (VIII o VII secolo a.C.) ed Eunomo (leggendario vincitore dei [[giochi Pitici]]), e il romano Menecrate (I secolo d.C.).
 
Vista la sua importanza nella cultura classica, la figura del citarista è stata ripresa in epoca moderna da alcune opere storiche, come ''[[Quo vadis%3F (romanzo)|Quo Vadis?]]'' del 1895, scritto dal [[premio Nobel per la letteratura]] [[Henryk Sienkiewicz]], in cui appare la figura di Terpnos, il citarista di [[Nerone]], e dal dramma ''Tamira il citaredo'' (1913) di [[Aleksandr Jakovlevič Tairov]].
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|wikt|preposizione=sul}}
 
{{Portale|antica Grecia|antica Roma|musica}}