Abu Bakr al-Baghdadi: differenze tra le versioni

(Annullata la modifica 81470605 di 2.41.48.203 (discussione))
 
== Teorie del complotto ==
Alcuni [[teorie del complotto|cospirazionisti]] nel mondo arabo hanno avanzato l'ipotesi che dietro lo Stato Islamico ci siano gli Stati Uniti, che così facendo intendono destabilizzare ulteriormente il [[Vicino Oriente]]. Le prime ipotesi in tal senso furono pubblicate nel luglio 2014 dal ''Gulf Daily News'', una testata che ha sede nel [[Bahrein]].<ref>[http://www.gulf-daily-news.com/NewsDetails.aspx?storyid=381153 "''Baghdadi 'Mossad trained''"], ''Gulf Daily News'', 15 luglio 2014</ref> Dopo che tali indiscrezioni cominciarono a guadagnare qualche consenso, l'ambasciata americana in [[Libano]] ha emesso un comunicato ufficiale in cui negava le accuse, definendole una totale invenzione.<ref>[http://www.bbc.com/news/world-middle-east-28745990 "''The US, IS and the conspiracy theory sweeping Lebanon''"], [[BBC]] News, 11 agosto 2014</ref>
 
Le prime ipotesi in tal senso furono pubblicate nel luglio 2014 dal ''[[Gulf Daily News]]'', una testata che ha sede nel [[Bahrein]].<ref>[http://www.gulf-daily-news.com/NewsDetails.aspx?storyid=381153 "''Baghdadi 'Mossad trained''"], ''Gulf Daily News'', 15 luglio 2014</ref> Dopo che tali indiscrezioni cominciarono a guadagnare qualche consenso, l'ambasciata americana in [[Libano]] ha emesso un comunicato ufficiale in cui negava le accuse, definendole una totale invenzione.<ref>[http://www.bbc.com/news/world-middle-east-28745990 "''The US, IS and the conspiracy theory sweeping Lebanon''"], [[BBC]] News, 11 agosto 2014</ref>
Un'altra teoria complottista afferma che Abū Bakr al-Baghdādī è in realtà un attore e agente israeliano del [[Mossad]], chiamato "Simon Elliot". Chi condivide questa asserzione ribadisce che ciò si evincerebbe dai documenti scoperti da [[Edward Snowden]], ma l'avvocato di quest'ultimo ha definito tutta la vicenda "una bufala".<ref>[http://www.huffingtonpost.co.uk/2014/08/14/cia-israel-isis-conspiracy-theories-hilary-clinton_n_5677687.html 'Password 360' Conspiracy Theories Linking CIA To Isis Actually Bring A Serious US Denial]. ''The Huffington Post''</ref><ref>[http://www.newstatesman.com/politics/2014/09/inside-jobs-and-israeli-stooges-why-muslim-world-thrall-conspiracy-theories "Inside jobs and Israeli stooges: why is the Muslim world in thrall to conspiracy theories?"]. Mehdi Hassan. ''The New Statesman''</ref><ref>[http://time.com/2992269/isis-is-an-american-plot-says-iran/ "Why Iran Believes the Militant Group ISIS Is an American Plot"]. Andy Baker. ''The New York Times'', 19 luglio 2014</ref>
 
Un'altra teoria complottista afferma che Abū Bakr al-Baghdādī è in realtà un [[attore]] e [[Agente segreto|agente]] [[Israele|israeliano]] del [[Mossad]], chiamato "[[Simon Elliott|Simon Elliot]]". Chi condivide questa asserzione ribadisce che ciò si evincerebbe dai documenti scoperti da [[Edward Snowden]], ma l'[[avvocato]] di quest'ultimo ha definito tutta la vicenda "''una bufala''".<ref>[http://www.huffingtonpost.co.uk/2014/08/14/cia-israel-isis-conspiracy-theories-hilary-clinton_n_5677687.html 'Password 360' Conspiracy Theories Linking CIA To Isis Actually Bring A Serious US Denial]. ''The Huffington Post''</ref><ref>[http://www.newstatesman.com/politics/2014/09/inside-jobs-and-israeli-stooges-why-muslim-world-thrall-conspiracy-theories "Inside jobs and Israeli stooges: why is the Muslim world in thrall to conspiracy theories?"]. Mehdi Hassan. ''The New Statesman''</ref><ref>[http://time.com/2992269/isis-is-an-american-plot-says-iran/ "Why Iran Believes the Militant Group ISIS Is an American Plot"]. Andy Baker. ''The New York Times'', 19 luglio 2014</ref>
Secondo il ''[[The New York Times|New York Times]]'', un precedente presunto capo dello Stato Islamico dell'Iraq, un certo ʿAbd Allāh Rashīd al-Baghdādī, dal nome analogo a quello di Abū Bakr, sarebbe stato una "finzione" e vi sarebbero stati "dubbi sulla sua esistenza", a detta del [[Generale di brigata]] Kevin Bergner e dell'ex ufficiale della [[CIA]] Bruce Riedel.<ref>[http://www.nytimes.com/2007/07/18/world/africa/18iht-iraq.4.6718200.html?_r=5& Leader of Al Qaeda group in Iraq was fictional, U.S. military says - The New York Times<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref> Secondo l'ex ufficiale della CIA, la figura di al-Baghdādī, in realtà a suo dire deceduto, sarebbe stata una "storia di copertura" (''cover story''), al fine di "proteggere un reale capo esistente".
 
Secondo il ''[[The New York Times|New York Times]]'', un precedente presunto capo dello Stato Islamico dell'Iraq, un certo ''ʿAbd Allāh Rashīd al-Baghdādī'', dal nome analogo a quello di Abū Bakr, sarebbe stato una "finzione" e vi sarebbero stati "dubbi sulla sua esistenza", a detta del [[Generale di brigata]] [[Kevin Bergner]] e dell'ex [[Ufficiale (forze armate)|ufficiale]] della [[CIA]] [[Bruce Riedel]].<ref>[http://www.nytimes.com/2007/07/18/world/africa/18iht-iraq.4.6718200.html?_r=5& Leader of Al Qaeda group in Iraq was fictional, U.S. military says - The New York Times<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref> Secondo l'ex ufficiale della CIA, la figura di al-Baghdādī, in realtà a suo dire deceduto, sarebbe stata una "storia di copertura" (''cover story''), al fine di "proteggere un reale capo esistente".
 
== Note ==
Utente anonimo