Differenze tra le versioni di "Previsione meteorologica"

nessun oggetto della modifica
 
Grandi progressi furono fatti nella scienza della meteorologia durante il [[XX secolo]]. La possibilità della predizione numerica del tempo fu proposta da [[Lewis Fry Richardson]] nel [[1922]],<ref>Lynch, P. (2006). The Emergence of Numerical Weather Prediction. Cambridge University Press</ref> anche se non esistevano i computer per completare il vasto numero di calcoli richiesti per produrre una previsione prima che l'evento accadesse. L'uso pratico della previsione meteorologica numerica cominciò nel [[1955]],<ref>Paul N. Edwards. [http://www.aip.org/history/sloan/gcm/ Atmospheric General Circulation Modeling.] Consultato il 16-02-2007.</ref> spronato dallo sviluppo dei [[computer]] elettronici programmabili.
 
==Tipi di previsioni==
Le previsioni meteo si dividono a seconda dell'area geografica e dell'intervallo temporale di prognosi. A seconda della dimensione dell'area considerata si dividono in ordine crescente in:
* provinciali
* regionali
* nazionali
* continentali
* globali
 
A seconda dell'intervallo temporale di prognosi si distinguono previsioni:
* ''[[nowcasting]]'' (meno di 6 ore)
* a breve termine (1-5 giorni)
* a medio termine (1-3 settimane)
* a lungo termine (1 mese); si appoggiano su analisi [[teleconnessioni atmosferiche|teleconnettive]]
* [[previsioni stagionali|stagionali]] (1-6 mesi), che si occupano di prevedere l'andamento generale dei fattori climatici piuttosto di fornire informazioni su singoli eventi.
 
== Tecniche di previsione ==
Utente anonimo