Differenze tra le versioni di "Affidamento condiviso (ordinamento italiano)"

m (Annullate le modifiche di 78.4.204.162 (discussione), riportata alla versione precedente di Bologai)
Quello che anche in Svezia, come un po' dappertutto, viene lamentato è che, a fronte di condotte ostruttive e atteggiamenti manipolatorî volti a indurre il rifiuto dell'altro genitore, non vi sia un'efficace politica di sanzionamento e perciò anche nel modello scandinavo capita che parecchi minori perdano contatto coi genitori.
 
'''DIVORZIO CON FIGLI MINORI: UN PROBLEMA DI SALUTE PUBBLICA?'''
 
Vittorio Vezzetti in un [[recente interventohttp://summit4u.org/residence-alternee/cira-conseil-de-leurope-sante-physique-residence-alternee/|recente intervento]] presso il Consiglio d'Europa ha evidenziato i danni inerenti il divorzio dei genitori obiettivati dalla letteratura scientifica internazionale: danni ormonali, bioumorali ed anche sanitari che possono manifestarsi persino dopo 10 o 20 anni. Questo approccio pone la tematica sotto una luce per noi nuova:
nei Paesi scandinavi il tema divorzio con figli minori viene trattato prioritariamente come un tema di salute pubblica (Public Health), si svolgono vastissime ricerche epidemiologiche comparative e anche inerenti i danni biologici, medici, psicologici e sociali della monoparentalità. La giurisprudenza non contesta il frutto della ricerca e vi si adegua con scarse interferenze. In Italia invece il problema è considerato erroneamente in primis un tema di Diritto di famiglia. Fintantochè non si sarà risolto questo grande equivoco di fondo (in primis salute pubblica, non diritto di famiglia) l'adeguamento a realtà più evolute risulterà difficile.
{{references|2}}
 
Utente anonimo