Differenze tra le versioni di "Immunità (diritto)"

ho eliminato un significato del termine non inserito nel contesto del discorso, senza alcun nesso. Si può decidere di reinserire la frase ma in altro argomento
m (Bot: Correzione di uno o più errori comuni)
(ho eliminato un significato del termine non inserito nel contesto del discorso, senza alcun nesso. Si può decidere di reinserire la frase ma in altro argomento)
 
In alcuni ordinamenti, ad esempio europei, le immunità sono residui di norme talvolta molto antiche<ref>Immunità dell'era del feudalismo era il diritto, per i signori di banno, di esercitare un potere sul territorio che controllavano.</ref> che salvaguardavano in genere i monarchi assoluti; in caso di passaggio ad altre forme di Stato, non sempre risultavano abrogate. Queste immunità sono in genere assolute e sempre vigenti, mentre, nei casi in cui risponde ad interessi dello Stato moderno, come ad esempio le immunità parlamentari, l'immunità viene opposta, caso per caso, da uno o più organi dello Stato.
 
è un privilegio concesso dal sovrano ai suoi feudatari o vassalli, con cui li esonerava dal pagare le tasse e dai controlli dei funzionari regi all'interno del loro territorio, ma concedeva anche il diritto di amministrare il feudo che è una proprietà terriera più o meno vasta.
 
== Immunità previste dal diritto italiano ==
Utente anonimo