Differenze tra le versioni di "Delta dell'Indo"

m
Bot: Markup immagini, accessibilità
m (aggiornamento sintassi del template {{references}})
m (Bot: Markup immagini, accessibilità)
[[File:Indus_River_Delta.jpg|230px|thumb|right|Il delta visto dal satellite.]]
Il '''delta dell'Indo''' ([[Lingua sindhi|sindhi]]: سنڌو ٽِڪور) è un [[delta fluviale]] che si forma quando l'[[Indo]] sfocia nel [[mar Arabico]], in [[Pakistan]]. Il delta occupa una superficie di circa 41.440 km² - con una parte attiva di 6000 km² - e misura circa 210 km di ampiezza nel punto in cui si incontra con il mare. La regione ha un [[clima arido]] e in una annata normale riceve solamente 250-500 mm di pioggia. Il delta ospita i più estesi [[Mangrovia|boschi di mangrovie]] aridi del mondo<ref name=Hogarth/>, così come molti uccelli, pesci e il [[Platanista minor|delfino dell'Indo]].
 
 
===Minacce===
[[File:Indus protest.jpg|thumb|200px|right|[[Pakistan]]i in marcia per chiedere la riabilitazione del delta dell'Indo (2-14 marzo 2010).]]
Il flusso naturale delle acque e dei sedimenti fertili dall'Indo nel delta è stato ostacolato dalla costruzione di dighe lungo il fiume. La riduzione di acqua dolce a causa delle dighe ha anche fatto aumentare la sua salinità, rendendo le acque del delta non adatte alle specie di acqua dolce. Nel caso del delfino dell'Indo, la costruzione di dighe ha isolato la popolazione di delfini del delta dai delfini che vivono più a monte<ref name=wwf/>. Le [[Alluvione del Pakistan del 2010|inondazioni in Pakistan del 2010]] furono considerate come una «buona notizia» per l'ecosistema del delta del fiume, poiché apportarono nella zona la tanto necessaria acqua dolce. Il governo del Sindh ha annunciato di aver piantato 8000 ettari di boschi di mangrovie, aggiungendo di essere in grado di poter fare di più (tuttavia, il delta ha perso 170.000 ettari di mangrovie negli ultimi 50 anni)<ref name=guardian1/><ref name=guardian2/>. Il delta deve affrontare sia l'inquinamento del mare che quello dell'Indo. Lo scarico di sostanze chimiche nel fiume minaccia molte specie<ref name=wwf/>. La maggior parte di queste sostanze sono [[Pesticida|pesticidi]] e [[Fertilizzante|fertilizzanti]] usati in agricoltura. Il delta deve far fronte anche all'inquinamento del mar Arabico. [[Karachi]], la maggiore città del Pakistan, scarica le proprie acque reflue e i rifiuti industriali direttamente nel mar Arabico. Sia il porto di Karachi che Port Qasim sono importanti terminal marittimi, e ciò comporta anche sversamenti di petrolio che possono minacciare il delta. Tutta questa contaminazione peggiora la qualità dell'acqua del fiume e provoca [[eutrofizzazione]] e riduzione dell'habitat<ref name=dawn_threats>{{cita pubblicazione|titolo=Indus Delta facing threats|url=http://archives.dawn.com/2003/09/12/nat37.htm|editorie=[[Dawn (newspaper)]]|data=11 settembre 2003}}</ref>.
 
2 753 959

contributi