Differenze tra le versioni di "Galina grisa"

m
piccole aggiunte
m (Nuova pagina; testo: 'la '''galina grisa''' e il nome della questua legata ai riti del calendimaggio in val Tidone. Nel paese di Romagnese, l'unico che ha conservato un ciclo pasquale n...')
 
m (piccole aggiunte)
la '''galina grisa''' e il nome della questua legata ai riti del [[calendimaggio]] in [[val Tidone]].
 
Nel paese di [[Romagnese]], l'unico che ha conservato un ciclo pasquale nel territorio delle [[quattro province]], si svolge la sera del [[sabato Santo]].
 
==Il ciclo pasquale==
*Inizia il [[giovedì Santo]] con una processione che segue un penitente incappucciato (anonimo) che porta una croce di legno, partendo dalla parrocchia si snoda fino all'oratorio di Casa Picchi.
Venerdì*Il [[venerdì Santo]] si accendono i falò in vari punti della vallata in concomitanza con la processione che porta il [[Cristo morto]].
 
*La sera di sabato vi è la [[questua]], che si svolge con le modalità del cantamaggio, itinerante, per il canto augurale e la raccolta delle uova.
Venerdì si accendono i falò in vari punti della vallata in concomitanza con la processione che porta il Cristo morto.
 
La sera di sabato vi è la questua, che si svolge con le modalità del cantamaggio, itinerante per il canto augurale e la raccolta delle uova.
 
==La questua==
Presto nella sera deldi sabato Santo i cantori si trovano in paese e si dividono in squadre che battono percorsi diversi dato l'alto numero di frazioni e cascine di Romagnese (una quarantina).
 
Non hanno un abbigliamento particolare ma sono tutte dotate di un cesto (''a cavagna'') per raccogliere i doni, tradizionalmente uova o cibo, oggi anche denaro.
 
==I canterini==
Non vi è una organizzazione gerachica del ''[[coro]]'' che esegue il canto, attacca un canterino autorevole, non sempre lo stesso, e gli altri seguono ripetendo la strofa. La prima strofa è fissa, le altre si susseguono con senza un ordine preciso.
 
Se non trovano ospitalità i canterini hanno pronta una strofa di malaugurio:
 
==Il canto==
Süza süza, gh'è chì 'l galante<br />
de la vostra galina griza.<br />
E la negra, e la bianca<br />
püra che la canta (bis).<br />
Süza süza, gh'è chì 'l galante<br />
de la vostra galina griza.<br />
E la negra, e la bianca<br />
püra che la canta (bis).<br />
E gh'è chì la Santa Pasqua<br />
con l'erba e coi bei fiori (bis),<br />
e con l'erba e coi bei fiori<br />
e la fresca rugiada [bis].<br /> 
È venuta d'una brinata<br />
e l'erba la si n'è 'ndata [bis].<br />
Ed è venuta d'una rugiada<br />
e l'erba l'è ritornata [bis].<br />
In co de l'orto gh'è fiorì la fava,<br />
dentro dentro in questa casa c'è la gente brava [bis].<br />
E se lei la sarà brava<br />
la mi darà le uova [bis].<br />
E dami delle uova<br />
della vostra gallina (bis).<br />
In co de l'orto gh'è fiorì la rosa,<br />
dentro dentro questa casa c'è la mia morosa (bis).<br />
In co de l'orto gh'è fiorì la vessa,<br />
dentro dentro questa casa c'è la mia belessa (bis).<br />
Met la scala al casinôt,<br />
öv dêi zü a vôt a vôt (bis),<br />
meta la scala a la cascina,<br />
öv dêi zü a la ventina (bis),<br />
La luna, la luna cavalca i monti<br />
questa l'è l'ora di fare i conti...<br />
e una micca e una rubiöla<br />
la farìzam föra (bis)!<br />
E ch'la ma scüza sciura padrona<br />
sa l'um cantà da spresia (bis),<br />
la cantrum mei dam vegn indré<br />
suta la sua finestra (bis).<br />
<br />
E gh'è chì la Santa Pasqua<br />
con l'erba e coi bei fiori (bis),<br />
e con l'erba e coi bei fiori<br />
e la fresca rugiada (bis).<br />
<br /> 
È venuta d'una brinata<br />
e l'erba la si n'è 'ndata (bis).<br />
Ed è venuta d'una rugiada<br />
e l'erba l'è ritornata (bis).<br />
<br />
In co de l'orto gh'è fiorì la fava,<br />
dentro dentro in questa casa c'è la gente brava (bis).<br />
E se lei la sarà brava<br />
la mi darà le uova (bis).<br />
<br />
E dami delle uova<br />
della vostra gallina (bis).<br />
In co de l'orto gh'è fiorì la rosa,<br />
dentro dentro questa casa c'è la mia morosa (bis).<br />
<br />
In co de l'orto gh'è fiorì la vessa,<br />
dentro dentro questa casa c'è la mia belessa (bis).<br />
Met la scala al casinôt,<br />
öv dêi zü a vôt a vôt (bis),<br />
meta la scala a la cascina,<br />
öv dêi zü a la ventina (bis),<br />
<br />
La luna, la luna cavalca i monti<br />
questa l'è l'ora di fare i conti...<br />
e una micca e una rubiöla<br />
la farìzam föra (bis)!<br />
<br />
E ch'la ma scüza sciura padrona<br />
sa l'um cantà da spresia (bis),<br />
la cantrum mei dam vegn indré<br />
suta la sua finestra (bis).<br />
 
==Discografia==
20 061

contributi