Differenze tra le versioni di "Gemini 8"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
(Elimino dati presi da Wikidata)
Etichetta: Modifica da applicazione mobile
Da una parte, la missione era riuscita nell'intento di agganciare completamente due veicoli spaziali che si trovavano nell'orbita terrestre, fatto che poté essere valutato come primo sorpasso di carattere tecnico da parte degli Stati Uniti sulla supremazia dimostrata in questo campo da parte dell'[[Unione Sovietica]]. Dall'altra parte, la missione fu la prima a dover essere interrotta a causa di una situazione di pericolo.
 
Il problema con l'incastramento dell'ugello di pilotaggio succedette nel momento più inopportuno di tutta la missione. Infatti molte persone importanti e in grado di individuare e di risolvere il problema non furono raggiungibili esattamente nel momento quandoin cui il fatto avvenne. Gli esponenti del direttivo della NASA si trovavano infatti ad un ricevimento, mentre gli esperti della ditta costruttrice della capsula, la [[McDonnell Aircraft Corporation]] si trovavano in volo da [[John F. Kennedy Space Center|Cape Kennedy]] verso [[Houston]], [[Texas]], per continuare ad osservare la missione direttamente dal centro di controllo a terra, il [[Lyndon B. Johnson Space Center]]. In conseguenza, per i successivi voli nello spazio, venne garantita la continua presenza di collaboratori della McDonnell presso il centro di controllo a terra di Houston, mentre ci si assicurò che tutti gli esponenti del direttivo della NASA non fossero contemporaneamente assenti.
 
Il satellite del tipo Agena invece poté rimanere in orbita e venne portato su di un'altra traiettoria mediante una manovra a distanza effettuata da terra. Così poté eventualmente essere utilizzato quale meta per future manovre [[rendezvous]] o di aggancio.
Utente anonimo