Differenze tra le versioni di "Crêuza"

6 byte aggiunti ,  5 anni fa
nessun oggetto della modifica
(correzioni minori)
Così anche un fenomeno meteorologico, ben visibile dalle colline costiere, che si realizza sul mare, con mare calmo e vortici di vento sulla superficie. La superficie del mare appare brillante per il riflesso del sole, ma è percorsa da strisce scure, curve e contorte, prodotte dal diverso increspamento della superficie, quasi a segnare fantastici percorsi che si aprono per quella che è da sempre stata la via privilegiata ed a volte obbligata dei liguri, il mare aperto. Si dice quindi “o mä o fa e crêuze” cioè “ il mare fa le strade, i viottoli”, segna un percorso.
 
Nonostante nel [[dialetto spezzino]] della [[lingua ligure]] il termine sia ''crosa,'' alla [[La Spezia|Spezia]] tra il quartiere di [[Fabiano Alto]] e Fabiano Basso alla [[LaFabiano Spezia|SpeziaBasso]] esiste un'anticauna mulattiera che anticamente univa il santuario della [[Santuario della Madonna dell'Olmo (La Spezia)|Madonna dell'Olmo]] al mare. Ancora oggi essa si chiama ''via della Scresa''<ref>{{Cita web|url=http://www.comune.ameglia.sp.it/index.php?option=com_phocadownload&view=category&download=472:numero-di-giugno-2014&id=44:ameglia-informa&Itemid=122|titolo=Ameglia Informa - Mensile Comune Ameglia, Anno 17 - Numero 06, 1 Giugno 2014}}</ref>.
 
==Curiosità==
Utente anonimo