Differenze tra le versioni di "Urla del silenzio"

Wikifico. Varie. Cambogia e Vietnam sono due nazioni differenti. Il film parla della Cambogia, non del Vietnam.
(Wikifico. Varie. Cambogia e Vietnam sono due nazioni differenti. Il film parla della Cambogia, non del Vietnam.)
{{F|film|agosto 2016}}
{{S|film}}
{{Film
|titoloitaliano= Urla del silenzio
 
'''''Urla del silenzio''''' (''The Killing Fields'') è un film drammatico inglese del [[1984]] diretto da [[Roland Joffé]], vincitore di tre [[Premio Oscar|premi Oscar]], andati a [[Haing Ngor|Haing S. Ngor]] come [[Oscar al miglior attore non protagonista|migliore attore non protagonista]], alla [[Oscar alla migliore fotografia|fotografia]] e al [[Oscar al miglior montaggio|montaggio]].
 
Il regista inglese, al suo debutto alla [[Regia cinematografica|regia]] di un [[lungometraggio]], rievoca i giorni che vissero le popolazioni della [[Cambogia]] sotto la [[dittatura]] [[Comunismo|comunista]] del regime dei [[Khmer Rossi]] dopo l'evacuazione statunitense del [[1975]]. La storia è liberamente tratta dal best-seller del giornalista del ''[[The New York Times|New York Times]]'' [[Sydney Schanberg]], corrispondente da [[Phnom Penh]] in quel periodo.
 
Il titolo originale del film, ''[[Killing fields|The Killing Fields]]'' (in italiano ''I campi di sterminio''), è il nome con cui sono oggi noti i [[Campo di lavoro forzato|campi di lavoro]] della [[Kampuchea Democratica]].
 
== Trama ==
''Dith Pran tornò con Sidney Schanberg in [[Stati Uniti d'America|America]] per ricongiungersi con la famiglia. Ora lavora come fotografo per il [[The New York Times|New York Times]] assieme a Sidney. Il tormento della [[Cambogia]] non è ancora finito. I campi profughi sul confine thailandese sono ancora affollati dai bambini sfuggiti ai campi di sterminio''.
 
== Produzione ==
== Critica e riconoscimenti ==
Il regista inglese, al suo debutto alla [[Regia cinematografica|regia]] di un [[lungometraggio]], rievoca i giorni che vissero le popolazioni della [[Cambogia]] sotto la [[dittatura]] [[Comunismo|comunista]] del regime dei [[Khmer Rossi]] dopo l'evacuazione statunitense del [[1975]]. La storia è liberamente tratta dal best-seller del giornalista del ''[[The New York Times|New York Times]]'' [[Sydney Schanberg]], corrispondente da [[Phnom Penh]] in quel periodo.
 
Il titolo originale del film, ''[[Killing fields|The Killing Fields]]'' (in italiano ''I campi di sterminio''), è il nome con cui sono oggi noti i [[Campo di lavoro forzato|campi di lavoro]] della [[Kampuchea Democratica]].
 
== Distribuzione ==
{{...||film}}
 
== Accoglimento ==
Il film ha ottenuto un voto del 91% su [[Rotten Tomatoes]].<ref>{{cita web|lingua=en|url=http://www.rottentomatoes.com/m/killing_fields/|titolo=The Killing Fields (1984)|editore=Rotten Tomatoes|accesso=27 febbraio 2016}}</ref>
 
Nel [[1999]] il [[British Film Institute]] l'ha inserito al 100º posto della [[BFI 100|lista dei migliori cento film britannici del XX secolo]].<ref name=BFI>{{cita web|lingua=en|url=http://news.bbc.co.uk/2/hi/entertainment/455170.stm|titolo=Best 100 British films|accesso=27 febbraio 2016}}</ref>
{{MultiCol}}
** ''[[Writers Guild of America Award|WGA Award]]'' a Bruce Robinson
{{EndMultiCol}}
 
== Colonna sonora ==
{{Vedi anche|The Killing Fields (album)}}
La colonna sonora del film è stata composta da [[Mike Oldfield]] e pubblicata in LP, CD e musicassetta da [[Virgin Records]] nel 1984.
 
== Note ==
 
{{Film di Roland Joffé}}
{{Portale|cinema|vietnam}}
 
[[Categoria:Film sulla guerra del Vietnam]]
[[Categoria:Storia della Cambogia]]
[[Categoria:Premi BAFTA al miglior film]]