Differenze tra le versioni di "Nesso (mitologia)"

m
fix link
m (→‎Fonti: smistamento lavoro sporco e fix vari)
m (fix link)
[[File:Firenze-piazza_signoria_statue01.jpg|thumb|Ercole e Nesso, Piazza della Signoria, Firenze]]
 
Il [[Centauro]] '''Nesso''' (''Νέσσος'') figlio di [[Issione (mitologia)|Issione]] e di [[Nefele (madre dei centauri)|Nefele]], è una delle figure mitologiche del ciclo di Ercole o [[Eracle]] ('''Ηρακλῆς'')
 
Nesso viveva sulle rive del fiume [[Eveno]] e usava traghettare i viaggiatori sull'altra sponda.
Un giorno [[Eracle]] si trovò a passare il fiume assieme alla sua seconda moglie [[Deianira]]. Nesso si rifiutò di traghettare i due nello stesso momento, cosicché Eracle guadò il fiume da solo.<br/>
Quando Nesso si trovò ad avere in groppa la sola Deianira, tentò di rapirla dandosi alla fuga, ma fu ucciso da una freccia di Eracle. Nell'agonia, Nesso rivelò a Deianira che se ella avesse raccolto il suo sangue e ne avesse intriso una veste avrebbe potuto contare sull'amore eterno di Eracle: infatti ogni volta che Eracle avesse mostrato interesse verso un'altra donna sarebbe bastato che l'uomo indossasse quella veste per ritornare devoto a Deianira; l'imprudente donna seguì il consiglio.
130 775

contributi