Differenze tra le versioni di "Eruzione dell'Etna del 2007-2009"

m
apostrofo tipografico
m (apostrofo tipografico)
 
;[[2009]]
L'eruzione è continuata fino a luglio del [[2009]] limitandosi ad attività esplosive stromboliane (visibili a chilometri di distanza) alla bocca di quota 2800. Le attività esplosive sono accompagnate da piccoli sciami sismici percepibili soprattutto nelle quote più alte. L'8 luglio viene data la notizia della cessata attività<ref>[http://www.cronacaoggi.it/home.php?articolo=13540 Salvatore Gambino, ''Finita l'eruzione sull'Etna''], news del 2009-07-08 13:22:59, su Cronacaoggi.it</ref>. L'attività effusiva era infatti rimasta confinata ad alta quota ed in continua ma costante sovrapposizione fino al 6 luglio, quando l'attività vulcanica, durata quasi due anni ininterrottamente, ha cessato il suo decorso per lasciare spazio ad attività esclusivamente di tipo gassoso, fino al 12 luglio<ref>Salvatore Giammanco, ''[http://www.ct.ingv.it/Report/WKRVGREP20090712.pdf Rapporto settimanale sul monitoraggio vulcanologico dell’Etnadell'Etna (6 - 12 luglio 2009)]'', INGV sezione di Catania, 2009</ref>.
 
Il 6 novembre d'improvviso nella tarda serata si apre una piccola bocca esplosiva sul fianco orientale del [[Cratere di Sud-Est]] che emette per qualche ora esplosioni stromboliane per poi placarsi. Nei giorni successivi il magma staziona all'interno del condotto ma non trabocca limitandosi ad illuminare di rosso il fumo emesso da questa nuova bocca.
1 179 265

contributi