Rianodina: differenze tra le versioni

template citazione; rinomina/fix nomi parametri; converto template cite xxx -> cita xxx
(citazione)
(template citazione; rinomina/fix nomi parametri; converto template cite xxx -> cita xxx)
La '''rianodina''' è un [[alcaloide]] estratto dalla pianta [[Ryania speciosa]], utilizzata in un primo tempo come insetticida.
 
La rianodina presenta un'elevata affinità di legame con il [[recettore della rianodina]], un gruppo di [[Canale del calcio|Canali del calcio]] che si trovano principalmente nel [[muscolo scheletrico]] e nel [[miocardio]].<ref name="SantulliMarks2015">{{citeCita journalpubblicazione|last1cognome1=Santulli|first1nome1=Gaetano|last2cognome2=Marks|first2nome2=Andrew|titletitolo=Essential Roles of Intracellular Calcium Release Channels in Muscle, Brain, Metabolism, and Aging|journalrivista=Current Molecular Pharmacology|volume=8|issuenumero=2|yearanno=2015|pagespp=206–222|issn=18744672|doi=10.2174/1874467208666150507105105}}</ref>
 
A concentrazioni nanomolari la rianodina blocca i recettori allo stadio semiaperto, mentre a concentrazioni micromolari li chiude completamente. Quando presente in concentrazioni nanomolari, la rianodina permette il rilascio di calcio dal [[reticolo sarcoplasmatico]] consentendo la [[contrazione muscolare]].
550 442

contributi