Apri il menu principale

Modifiche

2 byte aggiunti ,  3 anni fa
m
Bot: fix titolo sezione "Geografia fisica" (v. richiesta)
Erbezzo è un comune dell'alta [[Valpantena]], sulla dorsale a cavallo tra il vajo dell'Anguilla e quello dei Falconi, collocandosi a 1118 metri d'altitudine è il più alto comune della provincia di Verona. Lo si può raggiungere percorrendo la SP6 "dei Lessini", lunga circa 40 km, arrivando fino a Stallavena (comune di Grezzana) e poi svoltando a sinistra, in direzione di Lugo di Valpantena. Avanti per 11 km si raggiunge l'abitato di Erbezzo, attraversando le località di Corso e Cappella Fasani. Confina con la Provincia di Trento (comune di Ala).
 
== Geografia fisica ==
 
Erbezzo dista 31 chilometri da Verona, è il più occidentale dei [[Tredici Comuni]]. Ha la casa comunale più alta della provincia (1.118 metri [[s.l.m.]]). Il suo territorio è quasi totalmente inserito nel [[Parco Naturale Regionale della Lessinia]] e si sviluppa tra i 700 ed i 1.765 metri di Castelberto, che gode una vista sulla val d'Adige. È, inoltre, uno dei comuni che delimitano la [[Vallagarina]] orientale, prevalentemente montuosa, che comprende i monti [[Corno d'Aquilio]], Corno Mozzo e il [[Monte Pastello]]. Il territorio, esteso per 32,44 km², domina anche la parte settentrionale della [[Valpantena]], nei pressi della frazione di Cappella Fasani, toccando dunque il confine con il territorio comunale di [[Grezzana]] (frazione Corso), da cui dista circa 25 km. Raggiunge, inoltre, il confine con il [[Trentino Alto-Adige]] (comune di [[Ala (Italia)|Ala]]). Le due località sono collegate tra loro tramite il [[Passo delle Fittanze della Sega]], valico alpino a 1399 m [[s.l.m.]] In direzione sud, nel versante della Vallagarina, si trova Ala, a circa 16 km dal passo, mentre Erbezzo dista da quest'ultimo circa 8 km.
 
 
== Storia ==
 
Erbezzo è antico comune cimbro. Fu popolato nel [[XIII secolo]] con un accordo del [[1287]], il vescovo di Verona, [[Bartolomeo della Scala]], chiamò dalla vicina Baviera dei coloni boscaioli ''[[Cimbri (minoranza linguistica)|tzimberer]]'' per disboscare le zone montane della Lessinia veronese di sua proprietà. Offrì loro la possibilità di costruirsi un dimora fissa sull'impegno di disboscare una parte assegnata di territorio. Questi ''tzimberer'' costituirono poi delle comunità più ampie, dette contrade, che diedero poi luogo alla formazioni di 13 comuni diversi sparsi nel territorio. Questi comuni godettero di particolari privilegi tanto nel [[XIV secolo]] sotto la signoria scaligera quanto successivamente sotto Venezia.
 
 
== Gli appuntamenti ==
 
==== Festa del formaggio [[Monte Veronese]] ====
Si svolge nell'ultima settimana di maggio. Nata nel 1991 su iniziativa comunale, nel suo ambito si recuperano ed evidenziano tradizioni del luogo. Da un decreto di [[Cangrande della Scala]] è stata ripristinata l''''Antica Confraternita dell'Arte dei Formaggeri'''. Durante la festa si premia il '''Mastro Casar''', ovvero il casaro che ha fatto il miglior formaggio dell'anno.
 
== Economia ==
 
L'economia locale si basa principalmente sull'alpeggio; particolare importanza rivestono i derivati del latte di montagna come burro e il formaggio [[Monte Veronese]] [[Denominazione di origine protetta|DOP]].
 
 
==Voci correlate==
 
*[[Comunità montana della Lessinia]]
 
2 597 712

contributi