Differenze tra le versioni di "Silvio Gesell"

→‎Vita: Corretta grammatica
m (→‎Collegamenti esterni: rimozione categoria cancellata)
(→‎Vita: Corretta grammatica)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile
Dopo aver frequentato la Bürgerschule di Sankt Vith, una scuola elementare e media statale per figli di famiglie a basso reddito, si iscrisse a un liceo privato a [[Malmedy]]. Sebbene i genitori intendessero mandarlo all'università, la grave malattia del padre lo costrinse ad abbandonare gli studi. Trovò quindi lavoro come impiegato postale dell'[[Impero Germanico]].
 
Sentendosi frustrato per tale modesto incarico, decise di dedicarsi al commercio presso la ditta del fratello, che vendeva prodotti odontoiatrici a [[Berlino]]. All'età di vent'anni ne divenne rappresentante a [[Málaga]], in ([[Spagna]]), ma dovette rientrare a Berlino per il servizio militare. Completata la leva, lavorò come commerciante a [[Braunschweig]], dove si sposò con Anna Böttger, e ad [[Amburgo]] per poi essere inviato nel 1887 come rappresentante in [[Argentina]], dove aprì una succursale della ditta del fratello.
 
La [[Grande depressione (1873-1895)|Grande depressione]] argentina, che danneggiò notevolmente la sua attività commerciale, lo spinse a riflettere su alcuni problemi strutturali legati al sistema monetario. Nel [[1891]] pubblicò in tedesco il suo primo lavoro su quel tema: ''Una riforma sostanziale del denaro come passaggio allo Stato sociale''. In seguito scrisse ''Nervus Rerum'' (''La sostanza delle cose'') e ''La rinazionalizzazione del denaro'', opera contro la cessione a privati del reddito da signoraggio derivante dal diritto di battere moneta, tema che rimarrà presente in tutte le sue ulteriori opere. Nel [[1892]], ceduta la sua attività argentina al fratello, tornò in [[Europa]].
Utente anonimo