Flash (fotografia): differenze tra le versioni

→‎Descrizione: aggiunto flash a lampadine
(terminologia)
(→‎Descrizione: aggiunto flash a lampadine)
== Descrizione ==
[[Immagine:EOS100FlashWithRedEyeLight.JPG|upright=1.0|thumb|Lampeggiatore fotografico integrato in una macchina da presa fotografica]]
Originariamente il flash era costituito da una [[torcia]] sulla quale era posta polvere di [[magnesio]] cui veniva dato fuoco per generare il lampo luminoso. Una evoluzione di questa tecnica furono i flash a lampadine, in cui un filamento di magnesio era racchiuso in un bulbo di vetro. Due contatti elettrici provocavano l'accensione e la combustione del magnesio in sincrono con lo scatto. Attualmente impiega essenzialmente una [[lampada allo xeno]].
 
Attualmente in commercio è possibile trovare flash elettronici di varia potenza (espressa in [[numero guida]] o in [[Joule]]) e con molteplici funzioni, spesso regolate da centraline computerizzate, in grado di garantire la perfetta illuminazione in ogni campo della [[ripresa]] fotografica.
792

contributi