Differenze tra le versioni di "Esterino Montino"

m
Bot: sostituisco: Legislatura → legislatura (v. discussione)
m (→‎Voci correlate: legislatura minuscolo using AWB)
m (Bot: sostituisco: Legislatura → legislatura (v. discussione))
|professione = Libero professionista
|partito = [[Democratici di Sinistra|Democratici di Sinistra-l'Ulivo]], [[Partito Democratico (Italia)|L'Ulivo-Partito Democratico]]
|legislatura = [[XIV Legislaturalegislatura della Repubblica Italiana|XIV]] e [[XV Legislaturalegislatura della Repubblica Italiana|XV]]
|gruppo_parlamentare = [[Democratici di Sinistra|DS-l'Ulivo]], [[Partito Democratico (Italia)|L'Ulivo-Partito Democratico]]
|coalizione =
 
==Carriera==
Eletto senatore per il partito dei [[Democratici di Sinistra]] nella [[XIV Legislaturalegislatura della Repubblica Italiana|XIV Legislatura]] ([[2001]]-[[2006]]), è stato confermato nella [[XV Legislaturalegislatura della Repubblica Italiana|XV Legislatura]] ([[2006]]-[[2008]]) nelle liste dell'[[L'Ulivo|Ulivo]].
 
È stato membro della 8ª Commissione permanente Lavori pubblici, comunicazioni del [[Senato]]. Membro della Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi.
Il 13 marzo [[2008]] diventa vicepresidente ed Assessore all'Urbanistica della Regione [[Lazio]], prendendo il posto di [[Massimo Pompili]].
 
Il 24 ottobre [[2009]] riceve da [[Piero Marrazzo]], autosospesosi dall'incarico di Presidente della Regione Lazio perché coinvolto in uno scandalo, la delega per tutte le competenze in carico al presidente regionale.<ref>{{cita news|url=http://roma.repubblica.it/dettaglio/lo-stesso-condominio-del-sequestro-moro/1758483 |titolo=Lo stesso condominio del sequestro Moro |pubblicazione = La Repubblica |giorno=24 |mese=10 |anno=2009 |accesso=26-10- ottobre 2009}}</ref><ref>{{cita news|url=http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200910articoli/48665girata.asp |titolo="Siamo stati usati per ricattarlo" |editore=La Stampa |accesso=26-10- ottobre 2009 |giorno=25 |mese=10 |anno=2009}}</ref><ref>{{cita web|url=http://www.corriere.it/cronache/09_ottobre_26/marrazzo_ordinanza_85147fd8-c257-11de-b592-00144f02aabc.shtml|titolo=«Marrazzo, per l'incontro con il trans 5mila euro e una banconota arrotolata»|accesso=28-10- ottobre 2009}}</ref><ref>{{cita news|url=http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/cronaca/marrazzo-spiato/interrogatori/interrogatori.html |titolo=Marrazzo lascia: "Mi autosospendo. Una debolezza della mia vita privata" |pubblicazione=La Repubblica |giorno=24 |mese=10 |anno=2009 |accesso=26-10- ottobre 2009}}</ref><ref>{{Cita news|url=http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200910articoli/48652girata.asp |titolo="Lazio, Marrazzo si autosospende "È stata una debolezza privata"» |pubblicazione=La Stampa |giorno=24 |mese=10 |anno=2009 |accesso=26-10- ottobre 2009}}</ref>
 
Il provvedimento è stato contestato da alcuni esponenti del [[Popolo della Libertà]], in quanto l'autosospensione «non è prevista dallo statuto» regionale.<ref>{{cita news|url=http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_25/marrazzo_pdl_contro_autosospensione_ad1c46da-c17d-11de-b4fa-00144f02aabc.shtml|titolo=Caso Marrazzo, il Pdl chiede elezioni. «Autosospensione incostituzionale»|pubblicazione=Corriere della Sera|data=25-10- ottobre 2009 |accesso=27-10- ottobre 2009}}</ref><ref>{{cita web
| url = http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/cronaca/marrazzo-spiato/polemiche-sospensione/polemiche-sospensione.html| titolo = Marrazzo autosospeso, è polemica Gasparri: "Pronti ad azioni legali"| accesso = 28-10- ottobre 2009| editore = Repubblica.it| data = 25-10- ottobre 2009}}</ref> Il 27 ottobre a seguito delle dimissioni ufficiali di Marrazzo e il giorno dalla carica di [[Presidente della regione]], si è aperta la strada alle [[elezioni]] anticipate.<ref>{{cita news|url=http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_27/marrazzo_dimissioni_4663411e-c2e0-11de-9afa-00144f02aabc.shtml|titolo=Marrazzo, ufficializzate le dimissioni. «Basta, voglio chiudere con la politica»|pubblicazione=Corriere della Sera|data=27-10- ottobre 2009 |accesso=27-10- ottobre 2009}}</ref>
 
È stato [[Capogruppo (parlamento)|Capogruppo]] [[Partito Democratico (Italia)|PD]] della regione Lazio e dal 10 giugno 2013 è sindaco del comune di [[Fiumicino]]. È enologo.
2 869 198

contributi