Riconquista di Costantinopoli: differenze tra le versioni

m
Nessun oggetto della modifica
m (Bot: fix sezioni standard)
 
== Prologo ==
 
Nel [[1204]] la [[Quarta Crociata]], deviata su [[Costantinopoli]] a seguito degli accordi tra i [[Venezia|Veneziani]] e [[Alessio IV Angelo]], era sfociata nella [[assedio di Costantinopoli (1204)|caduta della città]] in mani crociate e nella costituzione di un nuovo stato [[feudalesimo|feudale]], l'[[Impero latino]], spartito tra le potenze vincitrici.<br />
Ai bizantini rimasero però il controllo del [[Despotato d'Epiro]], dell'[[Impero di Trebisonda]] e, soprattutto, dell'[[Impero di Nicea]], esteso sulla fascia [[Anatolia|anatolica]] dirimpetto a Costantinopoli.
 
== La battaglia ==
 
Nella notte i bizantini entrarono e scaraventarono giù dalle mura le guardie latine. <br />
All'alba del 25 luglio [[1261]] tutto l'esercito di Alessio Strategopulo entrò a [[Costantinopoli]] dalla Porta aurea. [[Baldovino II di Costantinopoli]], si svegliò a causa del tumulto e fuggì prontamente con un mercantile veneziano nell'isola di [[Eubea]], ancora in mano ai latini. [[Alessio Strategopulo]] insieme ai suoi soldati appiccò il fuoco nel quartiere veneziano. Tutti gli abitanti veneziani di Costantinopoli fuggirono al molo per prendere una nave che li portasse in salvo.
 
== Conseguenze ==
 
Dopo aver conquistato Costantinopoli, Alessio prese le insegne imperiali di Baldovino e le diede ad un messaggero ordinandogli di portarle al reggente Michele, che si trovava a [[Metrorian]] in [[Anatolia]]. L'imperatore ricevette la notizia dalla sorella, Eulogia Paleologa, ma non le credette: quando Eulogia gli mostrò allora le insegne imperiali di Baldovino, Michele partì immediatamente per Costantinopoli, senza dimenticare di imprigionare e accecare l'imperatore legittimo [[Giovanni IV Lascaris]].
 
 
La riconquista, oltre a restaurare l'[[Impero Bizantino]], che sopravvisse ancora, con alterne vicende, sino alla definitiva [[caduta di Costantinopoli]] del [[1453]], aprì una [[Guerra tra Venezia e Bisanzio (1261-1265)|guerra con Venezia]], conclusasi solo nel [[1265]] con il reciproco riconoscimento delle due potenze.
 
== Bibliografia ==
* Alain Ducellier, Michel Kaplan, ''Bisanzio. (IV-XV secolo)'', San Paolo Edizioni, 2005. ISBN 88-215-5366-3
 
== Voci correlate ==
* [[Costantinopoli]]
 
{{Portale|Bisanzio|Crociate|Guerraguerra|Venezia}}
== Bibliografia ==
* Alain Ducellier, Michel Kaplan, ''Bisanzio. (IV-XV secolo)'', San Paolo Edizioni, 2005. ISBN 88-215-5366-3
 
{{Portale|Bisanzio|Crociate|Guerra|Venezia}}
 
[[Categoria:Guerra nel 1261]]
3 192 175

contributi