Differenze tra le versioni di "Ruggero III di Puglia"

m
è Tancredi (non è il figlio "di" Tancredi), morto nel 1138, il secondo figlio di Ruggero II
m (Biobot fix par temp)
m (è Tancredi (non è il figlio "di" Tancredi), morto nel 1138, il secondo figlio di Ruggero II)
Nel [[1140]], dopo la pubblicazione delle [[Assise di Ariano]], vennero coniati i primi [[ducale (moneta)|ducali]] con l'effigie del giovane duca, in armi ed al fianco del padre, con le loro mani incrociate.
 
Ruggero ed Alfonso, nel [[1140]], dal momento che il secondo figlio di Tancredi era morto, si mossero verso gli [[Abruzzi]] e in particolare nel pescarese, per conquistare alcuni territori dello Stato della Chiesa.
In quel periodo, alla fine del [[1140]], giunse nel Regno Isabella, figlia di [[Teobaldo II di Champagne]], che - secondo alcuni storici - sarebbe divenuta la moglie di Ruggero<ref>In realtà in nessun documento normanno risulta il matrimonio di Ruggero o la presenza di una sua sposa ufficiale. Probabilmente - considerato anche che la fanciulla nel 1140 aveva appena dieci anni - si trattò di un fidanzamento che non ebbe seguito, anche perché in quegli anni Ruggero aveva una relazione "stabile" con Emma di Lecce che gli aveva già dato due figli.</ref>. La compagna più famosa di Ruggero, ad ogni modo, fu la sua amante, Emma, figlia di [[Accardo II di Lecce]], da cui ebbe due figli illegittimi, Guglielmo e [[Tancredi di Sicilia|Tancredi]], che divenne poi Re di Sicilia.
In quello stesso anno 1140, [[Riccardo III di Gaeta]] morì senza eredi ed il suo ducato venne affidato a Ruggero.
36

contributi