Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 2 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
{{Carica pubblica
|carica = [[Presidenti del Lazio|Presidente della Regione Lazio]]
|nome = Renata Polverini
|immagine = Renata Polverini.jpg
|carica = [[Presidenti del Lazio|Presidente della Regione Lazio]]
|partito = [[Il Popolo della Libertà|PdL]] (2010-2013)<br />[[Forza Italia (2013)|Forza Italia]] (dal 2013)
|mandatoinizio = 16 aprile [[2010]]
|mandatofine = 12 marzo [[2013]]
|predecessore = [[Esterino Montino]] (''[[interim]]'')
|successore = [[Nicola Zingaretti]]
|carica2 = SegretarioSegretaria Generalegenerale [[Unione Generale del Lavoro|UGL]]
|mandatoinizio2 = 4 febbraio [[2006]]
|mandatofine2 = 29 maggio [[2010]]
|predecessore2 = [[Stefano Cetica]]
|successore2 = [[Giovanni Centrella]]
|partito = [[Il Popolo della Libertà|PdL]] (2010-2013)<br />[[Forza Italia (2013)|Forza Italia]] (dal 2013)
}}
{{Membro delle istituzioni italiane|nome= Renata Polverini|istituzione= Camera|immagine= Renata Polverini daticamera.jpg|luogo_nascita= [[Roma]]|data_nascita= 14 maggio 1962|luogo_morte=|data_morte=|titolo=|professione=|partito= [[Il Popolo della Libertà|PdL]] - [[Forza Italia (2013)|FI]]|legislatura= [[XVII legislatura della Repubblica Italiana|XVII]]|gruppo_parlamentare= PdL-FI|coalizione=|circoscrizione= [[Circoscrizione Lazio 1|Lazio 1]]|incarichi=|sito=}}
|GiornoMeseMorte =
|AnnoMorte =
|Epoca = 2000
|Attività = sindacalista
|Attività2 = politica
|Epoca = 2000
|Nazionalità = italiana
|PostNazionalità = , ex segretariosegretaria generale dell'[[Unione Generale del Lavoro]] (UGL)
}} Eletta presidente della Regione Lazio per il [[centro-destra]] nel [[2010]],<ref>[http://www.repubblica.it/static/speciale/2010/elezioni/regionali/lazio.html#risultati Lazio - Elezioni Regionali 28-29 marzo 2010 - la Repubblica.it<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref> ha presentato le proprie dimissioni il 27 settembre [[2012]].<ref name="RepDim">{{cita news|url=http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/09/27/news/polverini_guerra_senza_fine_via_4_assessori_vicini_a_tajani-43356833/|titolo=Polverini, firmate le dimissionidopo aver ridotto a 10 gli assessori|editore=''[[La Repubblica (quotidiano)|la Repubblica]]''|autore=Mauro Favale|data=27 settembre 2012|accesso=27 settembre 2012}}</ref> È membro del [[Comitato economico e sociale europeo]].
 
== Biografia ==
Figlia di una delegata sindacale della [[Unione Generale del Lavoro|CISNAL]], si è dedicata giovanissima all'impegno sindacale nella CISNAL e poi nell'UGL. Diplomata in ragioneria<ref>[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/10/05/polverini-la-lunga-marcia-dallugl-alla-regione.html Polverini, la lunga marcia dall'Ugl alla Regione Lazio - repubblica.it]</ref>, nel [[1996]] ha acquisito il posto di responsabile delle relazioni internazionali e comunitarie e dal settembre [[1998]] rappresenta l'UGL nel gruppo II del [[Comitato economico e sociale europeo|CESE]]. Nello stesso anno entra in Segreteria Confederale ed assume la carica di SegretarioSegretaria Generalegenerale della Federazione del Terziario.
 
Dal [[1999]] al [[2005]] ha ricoperto l'incarico di Vice SegretarioSegretaria Generalegenerale della Confederazione, occupandosi, fra l'altro, delle principali vertenze unitarie degli ultimi anni, dall'[[Alitalia - Compagnia Aerea Italiana|Alitalia]] alla [[stabilimento Fiat di Melfi|Fiat di Melfi]], dalla [[ThyssenKrupp]] di [[Terni]] al rinnovo del contratto per il pubblico impiego. Per la sua attività sindacale ha ricevuto la stima di [[Walter Veltroni]] che la voleva come candidata nel PD.<ref>[http://www.affaritaliani.it/Rubriche/Femmine/polverini-sindacato-ugl131208.html Renata Polverini, "il leader sindacale più affidabile"].</ref><ref>[http://www.loccidentale.it/articolo/romana,+classe+62,+un+marito+e+un+passato+nel+cosmo+sindacalista.+chi+%C3%A8+renata+polverini.0083572 Veltroni voleva a tutti i costi arruolarla nel Pd].</ref>
 
Renata Polverini fu eletta SegretarioSegretaria Generalegenerale dell'UGL nel Congresso del 2-3-4 febbraio [[2006]], succedendo a [[Stefano Cetica]]. Le succedette nel maggio [[2010]] [[Giovanni Centrella]].
 
=== Candidatura alla Regione Lazio ===
 
=== Le dimissioni ===
Nel [[2012]], in seguito a un esposto presentato dal consigliere regionale Francesco Battistoni, un'inchiesta della magistratura riguardante il consigliere regionale [[Franco Fiorito]] porta alla luce un sistema di notevoli fondi elargiti ai membri del [[Consiglio regionale del Lazio|Consiglio della regioneRegione Lazio]], usati spesso per finalità non concernenti l'attività politica del gruppo ma per scopi privati.<ref>''[http://www.youreporter.it/gallerie/Scandalo_PDL_Regione_Lazio-Le_loro_spese_nei_ristoranti/pag-1]</ref> La Polverini minaccia le proprie dimissioni nel caso non fossero apportati dei tagli drastici e immediati a un tale sistema di elargizioni così copioso e poco trasparente. Alla trasmissione ''Piazzapulita'' la Governatrice dichiara: «Mi sono sentita tradita da un sistema all'interno del Consiglio che viene da molte legislature che pensava di farla franca anche in un momento difficile come quello che stiamo vivendo. Quello che accade oggi non inizia oggi. Questo sistema si è costruito negli anni. Bisognava capire prima che non era più il momento».<ref>[http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2012/09/21/Polverini-tradita-sistema-che-era-anni-_7507911.html Polverini, tradita da sistema che c'era da anni]'', ANSA, articolo del 21 settembre 2012.</ref> In seguito a una mozione della stessa Polverini il Consiglio regionale decide di dimezzare le proprie [[commissione parlamentare|Commissioni]], riducendo della metà i fondi elargiti ai gruppi regionali e abolendo i gruppi composti da un solo membro. La Governatricegovernatrice annuncia allora, in un primo momento, di rimanere al suo posto.<ref>''[http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/09/21/Dimezzate-commissioni-Polverini-resta_7510321.html Dimezzate commissioni, Polverini resta]'', ANSA del 21 settembre 2012.</ref>
 
A causa dello scalpore provocato dallo scandalo, però, i consiglieri dell'opposizione di sinistra e in parte di centro minacciano di rassegnare le loro dimissioni per andare al voto anticipato, mentre l'[[Unione dei Democratici Cristiani e di Centro|UDC]] che sostiene la maggioranza di centrodestra, dopo aver inizialmente difeso la Polverini per bocca del suo leader [[Pier Ferdinando Casini]], si accoda nel prospettare le dimissioni dei propri consiglieri alla Regione. Il 24 settembre 2012 allora, non intendendo proseguire il lavoro della sua Giuntagiunta con un Consiglioconsiglio dimezzato, la Polverini durante una conferenza stampa annuncia di voler rimettere il mandato di Presidentepresidente della Regione Lazio, restando in carica per il disbrigo degli affari correnti fino alle prossime elezioni anticipate, dichiarandosi «inorridita da quanto avvenuto».<ref>{{cita news
|url =http://www.repubblica.it/politica/2012/09/24/news/udc_lazio-43199956/?ref=HREA-1|titolo =Lazio, Polverini si dimette|pubblicazione =La Repubblica|giorno =24|mese =settembre|anno =2012|accesso = 24 settembre 2012}}</ref><ref>{{cita news|url =http://www.ilmessaggero.it/roma/regione_lazio_udc_ritiro_fiducia_polverini_alfano_udc/notizie/221268.shtml|titolo =Polverini si dimette: «Umiliata, dico basta». Casini: «Uno schifo, si torni al voto»|pubblicazione =Il Messaggero
|giorno =24|mese =settembre|anno =2012|accesso = 24 settembre 2012}}</ref> Presenta ufficialmente le proprie dimissioni il 27 settembre.<ref name="RepDim"/>
 
=== Deputato ===
Resta in carica per l'ordinaria amministrazione fino al 12 marzo [[2013]], fin quando non viene proclamato il nuovo Presidentepresidente della Regione [[Nicola Zingaretti]] del [[Partito Democratico (Italia)|Partito Democratico]]. Alle [[elezioni politiche italiane del 2013]] viene eletta deputato alla Camera nella lista del [[PdL]].
 
Il 16 novembre [[2013]], con la sospensione delle attività del [[Popolo della Libertà]], aderisce a [[Forza Italia (2013)|Forza Italia]]<ref>[http://www.camera.it/leg17/217?idlegislatura=17&idGruppo=1851&idGruppoMisto=&tipoVis=#modifiche Camera dei Deputati: Composizione del gruppo FORZA ITALIA - IL POPOLO DELLA LIBERTA' - BERLUSCONI PRESIDENTE]</ref><ref>[http://www.corriere.it/politica/13_novembre_16/addio-pdl-in-frantumi-rinasce-forza-italia-0d58c8fc-4e97-11e3-80a5-bffb044a7c4e.shtml L'addio al Pdl (in frantumi), rinasce Forza Italia]</ref>.
Dal maggio 2013 è Vicepresidentevicepresidente della Commissione Lavoro della Camera <ref>[http://www.camera.it/leg17/29?shadow_deputato=305761&idLegislatura=17 Camera.it]</ref>.
 
== Inchieste giornalistiche ==
<ref>[http://www.legnostorto.com/index.php?option=com_content&task=view&id=27173&Itemid=26 Le risposte un po' omertose della Polverini - LegnoStorto.com]</ref>. In seguito, il 14 gennaio [[2010]] ha rilasciato un'intervista<ref>[http://archivio-radiocor.ilsole24ore.com/articolo-773768/ugl-polverini-tessere-facciamo/ Ugl: Polverini, sulle tessere facciamo come gli altri]</ref> al quotidiano ''[[Il Riformista]]'', nella quale dichiarava che la sua [[Unione Generale del Lavoro|Ugl]] non si sarebbe, secondo lei, comportata in modo diverso dagli altri sindacati.
 
Questa dichiarazione ha suscitato molte proteste da parte d'alcuni membri della [[Cgil]] e della [[Cisl]]<ref>[http://www.blitzquotidiano.it/economia/iscritti-gonfiati-cgil-contro-la-polverini-insinuazioni-gravi-205759/ Iscritti gonfiati, Cgil contro la Polverini: “Insinuazioni gravi” - BlitzQuotidiano.it]</ref>. Il 15 gennaio [[2010]] i [[Senato della Repubblica|senatori]] [[Tiziano Treu]], [[Giorgio Roilo]] e [[Lionello Cosentino]] (tutti membri del [[Partito Democratico (Italia)|Partito Democratico]]) hanno presentato un'[[interrogazione parlamentare]]<ref>[http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/115845/il_casotessere_ugl_approda_in_parlamento Il caso tessere Ugl approda in parlamento - EuropaQuotidiano.it]</ref> sul caso delle presunte tessere "gonfiate" dell'[[Unione Generale del Lavoro|Ugl]], sottoposta all'attenzione del [[Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali|Ministroministro del
Lavoro]] [[Maurizio Sacconi]], per ricevere spiegazioni sulla vicenda.
 
 
=== Inchiesta sulle campagne di comunicazione ===
La [[Corte dei Conti|Corte dei conti]] ha aperto un'istruttoria sui presunti sperperi di denaro pubblico da parte della Regione Lazio: i magistrati contabili stanno analizzando casi di finanziamenti (per un totale di svariati milioni di euro) effettuati dalla Polverini e dai suoi uomini per le cosiddette "spese di comunicazione" della Regione. In particolare si sta studiando la documentazione di una gara di 184.300 euro per una campagna promozionale sugli sconti sui biglietti di autobus e tram per gli under 30. Tale gara è stata vinta da Francesco Miscioscia, pubblicitario ed ex candidato nella lista Polverini nelle elezioni regionali del 2010<ref>[http://espresso.repubblica.it/dettaglio/polverini-sprechi-sotto-inchiesta/2179187 Polverini, sprechi sotto inchiesta]</ref>.
 
== Note ==
464

contributi