Apri il menu principale

Modifiche

1 byte aggiunto ,  3 anni fa
Quando le forze del Dominio improvvisamente si ritirarono nel territorio Cardassiano, gli Alleati si resero conto che si stavano ritirando allo scopo di guadagnare tempo e curare le loro ferite di battaglia, così che potessero tornare più forti in pochi anni.
 
Martok credeva che l'Impero dovesse attaccare subito, e convinse anche la Federazione ed i Romulani ad attaccare. Martok, alla guida della flotta Klingon; l'Ammiraglio Ross &e il Capitano [[Benjamin Sisko|Sisko]], alla guida della flotta della [[Federazione Unita dei Pianeti|Federazione]]; ed i [[Romulani]] attaccarono sconfissero il [[Dominio (Star Trek)|Dominio]] sul pianeta natale Cardassiano.
 
Malgrado il rifiuto dell'Ammiraglio Ross e del Capitano Sisko di bere il vino di sangue con Martok nella sala del Comando Centrale Cardassiano, la Federazione e i Klingon rimasero alleati. Martok fu felice di ricevere il Tenente Comandante Worf come Ambasciatore della Federazione su Qo'noS. Commento che ora aveva un Ambasciatore con cui potesse andare a caccia di [[Targ (Star Trek)|targ]] e che, per questa ragione, "forse essere Cancelliere non sarebbe stato ''tanto male'' dopo tutto". Poco dopo la fine della guerra, Martok e Worf lasciarono DS9 per Qo'noS ("[[Episodi di Star Trek: Deep Space Nine (settima stagione)#Quel che si lascia - 1ª Parte|Quel che si lascia 1ª Parte]] e [[Episodi di Star Trek: Deep Space Nine (settima stagione)#Quel che si lascia - 2ª Parte|2ª Parte]]").
 
===Vita personale===
Utente anonimo