Differenze tra le versioni di "Zahiriyya"

107 byte aggiunti ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (Bot: Sostituzione automatica (-hadith +ḥadīth))
{{avvisounicode}}
La '''Zahiriyya''' ({{arabo|ﻇﺎﻫﺮﻳـة|Ẓāhiriyya}}) o '''Zahirismo''' è stata una scuola [[teologia|teologica]] e [[Fiqh|giuridica]] [[islam]]ica caratterizzata da un accentuato [[Letteralismo islamico|letteralismo]],<ref>La parola [[lingua araba|araba]] ''ẓāhir'' significa infatti "apparente", "palese".</ref> manifestatasi per la prima volta in modo ufficiale nel [[IX secolo]] a [[Isfahan]] ([[Persia]]). Il suo fondatore fu Dāwūd b. ʿAlī al-Iṣfahānī (815-884) (Abū Dāwūd Sulaymān al-Ẓāhirī). Tale scuola era una scuola teologica e costituiva anche un ''[[madhhab]]'' specialmente in [[al-Andalus]], sotto l'autorevole guida di [[Ibn Hazm]].
 
La scuola giuridica, che non lasciava altro spazio di riferimento al giudice al di fuori di [[Corano]] e [[Sunna]], scomparve senza lasciare tracce nel [[sunnismo]].
 
== Il contesto ==
 
Dall'[[VIII secolo]] una disputa si sviluppò tra partigiani della tradizione<ref>''Ahl al-ḥadīth'', "Gente del ''ḥadīth''" ({{arabo|أهل الحديث}}),</ref> e quelli che davano grande importanza all'opinione ragionata e motivata, gli ''aṣḥāb al-raʾy'', "Sostenitori dell'opinione" ({{arabo|أصحاب الرّأي}}).
 
== Note ==
<references />
 
== Voci correlate ==
* [[Letteralismo islamico]]
* [[Sciafeismo]]
* [[Hanbalismo]]
[[Categoria:Espressioni comuni della lingua araba]]
[[Categoria:Lessico islamico]]
[[Categoria:Corano]]
[[Categoria:Teologia islamica]]
125 978

contributi