Differenze tra le versioni di "Palazzo Riario Sforza"

Link
m (→‎Collegamenti esterni: Bot: fix citazione web (v. discussione))
(Link)
== Storia ed architettura ==
[[File:Salone_Riario_Sforza.jpg|thumb|Salone del piano nobile]]
{{vedi anche|Riario Sforza (famiglia)}}
Il palazzo fu eretto nella prima metà del [[XVIII secolo]] in gusto barocco ma con leggere influenze classiciste. Visse momenti di splendore nel primo Ottocento, quando fu dimora dell'Arcivescovo di Napoli [[Sisto Riario Sforza]].
Il palazzo presenta una disposizione su tre piani più sottotetto, botteghe e un cortile centrale. Di particolare rilevanza architettonica risulta essere il maestoso portone in piperno che collega direttamente l'edificio che affaccia su via San Giovanni Maggiore Pignatelli con il cortile interno. Sulla volta d'ingresso è presente un affresco rappresentante lo stemma della famiglia [[Riario#Riario Sforza|Riario Sforza]] costituito dallo stemma della famiglia Riario con in aggiunta la famosa ''vipera cerulea'' propria della famiglia [[Sforza]].
Le facciate non presentano particolari elementi decorativi essendo la struttura esterna priva di ordini architettonici.