Differenze tra le versioni di "Medi"

1 byte aggiunto ,  4 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
m
Le incessanti lotte tra gli [[Assiri]] e le popolazioni iraniche erano dovute al bisogno di procurarsi i cavalli da parte dell'esercito assiro e alle incursioni a scopo di rapina e saccheggio dei Medi e dei [[Mannei]] in territorio assiro. Quando i [[Cimmeri]] invasero l'[[Anatolia]] dal [[Caucaso]], il capo medo [[Fraorte]] ([[675 a.C.|675]]-[[653 a.C.]]) riunì le tribù e si alleò con essi contro gli Assiri, ai quali inflisse pesanti sconfitte arrivando persino ad assediare [[Ninive]], dove morì in combattimento. La [[Media (regione)|Media]] fu successivamente assalita dagli [[Sciti]] che la dominarono fino a quando [[Ciassare]] la liberò (ca. [[625 a.C.]]).
 
Ciassare organizzò un potente esercito, sottomise i [[Persiani]] e confederò le popolazioni iraniche per muovere guerra agli Assiri. L'alleanza con i [[Babilonia|Babilonesi]] consentì ai Medi, dopo la distruzione di [[Ninive]] ([[612 a.C.]]), di estendersi in [[Armenia]] e in [[Cappadocia (regione)|Cappadocia]], fino alla [[Lidia]], con la quale fu stabilito, dopo un conflitto e con la mediazione dei [[Babilonia|Babilonesi]], un confine lungo il fiume [[Halys]].
 
Da questo momento, i re medi si attribuirono il titolo di "[[re dei re]]", avanzando pretese di supremazia su tutta l'[[Asia Minore]]. Il cosiddetto "impero medo", in realtà era una confederazione di numerose popolazioni iraniche.
125 832

contributi