Apri il menu principale

Modifiche

m
== Trama ==
Delia, una illustratrice napoletana trapiantata da lunghi anni a [[Bologna]], viene richiamata a [[Napoli]] dalla morte improvvisa della madre, suicidatasi per annegamento.
La donna non presta credito alla tesi ufficiale del suicidio, convinta che la l'esuberanza, la vivacità e la positività esistenziale che della madre, che ricorda assai bene, mai l'avrebbero spinta ad un gesto così definitivo e categorico. Inizia pertanto ad indagare il passato recente della donna, sospinta anche da alcune inquietanti telefonate che riceve da un interlocutore sconosciuto.
 
I fatti e la ricostruzione frammentaria degli ultimi giorni di vita della madre portano improvvisamente alla luce avvenimenti remoti che Delia aveva occultato e sepolto nella propria memoria e la costringono a riconsiderare una realtà personale diversa da quanto aveva inconsciamente costruito.
Delia deve ricordare e rivivere il momento in cui, condizionata dall'atteggiamento paterno violento ed opprimente, rompe i rapporti con la madre, accusata dal coniuge di una relazione clandestina con un individuo misterioso.
Ma Delia non è pronta a scoprire la verità su sua madre, e quindi su se stessa, e proprio nel momento in cui sta per sciogliersi il mistero intorno agli ultimi giorni che precedono lo strano suicidio sta per sciogliersi, ella decide di far ritorno a [[Bologna]], allontanandosi per sempre da un passato doloroso e dalla verità che esso nasconde.
 
== Il film ==
230

contributi