Differenze tra le versioni di "Paleogene"

129 byte aggiunti ,  3 anni fa
 
[[File:Gastornis.jpg|thumb|Scheletro fossile di ''[[Gastornis]]''.]]
All'inizio del Paleocene proliferarono anche alcuni generi di uccelli giganti noti come [[Gastornithidae|gastornithidi]], come il ''[[Gastornis]]'', vissuto tra il tardo Paleocene e l'Eocene in Europa e Nord America. Incapace di volare a causa delle ali atrofizzate, aveva l'aspetto di unauno enormestruzzo gallina altaalto fino a due metri con una testa enorme ed il becco possente. SiNonostante trattavasia distato indicato come un predatore, dotatoin dipassato, beccooggi possente enumerosi affilatoindizi, income gradoartigli dismussati spezzaree leun ossabecco dellepiatto, suehanno predeprovato eche strapparnesi letrattava carni.di Leun'uccello zampeerbivoro terminavanoche conusava artigliil inforte gradobecco diper bloccarerompere lanoci preda.e semi.
 
All'inizio del Paleocene proliferarono uccelli giganti come il ''[[Gastornis]]'', vissuto tra il tardo Paleocene e l'Eocene in Europa e Nord America. Incapace di volare a causa delle ali atrofizzate, aveva l'aspetto di una enorme gallina alta fino a due metri. Si trattava di un predatore, dotato di becco possente e affilato, in grado di spezzare le ossa delle sue prede e strapparne le carni. Le zampe terminavano con artigli in grado di bloccare la preda.
 
Accanto ai grandi esemplari si svilupparono anche i volatili che vivevano negli ambienti costieri, come il [[pellicano]] e la maggior parte delle specie attuali come il [[piccione]], l'[[anitra]], l'[[airone]], il [[falco]], la [[Athene noctua|civetta]] e il [[picchio]].
3 492

contributi