Dirigente: differenze tra le versioni

255 byte aggiunti ,  5 anni fa
 
== Caratteristiche generali ==
In senso più specifico è il lavoratore dipendente preposto alla direzione di un'[[azienda]] o di un [[ente (diritto)|ente]] pubblico, oppure di una parte di essi, che esplica le sue funzioni con autonomia decisionale, al fine di dirigere lo svolgimento didelle attività e guidare persone al vertice dell'organizzazione oppure in un suo determinato ambito (funzione, stabilimento, settore, area, zona, ecc.) dell'organizzazione di cui fa parte.
 
Il dirigente così inteso, pertanto, svolge tipicamente funzioni manageriali, anche se non tutti coloro che svolgono tali funzioni sono dirigenti (esattamente come esiste una differenza concettuale e pratica tra ''direttore'' e ''dirigente'': esistono dirigenti che non hanno alcuna funzione direttiva oppure direttori che sono [[quadro (diritto)|quadri]] e non dirigenti). Inoltre non vanno confusi i dirigenti con gli [[amministratore di società]] (nel caso delle [[Società (diritto)|società]]) in quanto figure sostanzialmente e formalmente molto diverse.
 
Nelle aziende strutturate o enti della [[pubblica amministrazione]] complessi, esiste una gerarchia anche tra dirigenti e, pertanto, un manager può essere sottoposto ad un manager di più alto livello. È una situazione tipica delle multinazionali o comunque di organizzazioni con articolazione sul territorio oppure quando, per ragioni organizzative, esiste una struttura decisionale articolata. Invece, nella piccola-media impresa, quando esiste un dirigente, solitamente è un capo che risponde direttamente alla proprietà.
 
== Responsabilità dirigenziale ==
5 253

contributi