Differenze tra le versioni di "Repubblica Socialista Sovietica Kazaka"

Modifiche di miglioramento e note
(Note)
(Modifiche di miglioramento e note)
 
== Storia ==
Fondata il 26 agosto [[1920]], inizialmente era chiamata ''RSSA Kirghiza'' ("A" per "autonoma"), e faceva parte della [[RSSF Russa]]. Il 15 aprile [[1925]] fu rinominata ''RSSA Kazaka'' e il 5 dicembre [[1936]] divenne una repubblica a sé stante nell'[[Unione Sovietica|URSS]]. A partire dagli [[anni 1930|trenta]] il territorio del Kazakistan divenne meta di ingenti deportazioni nei [[Gulag|campi di lavoro]], tra i quali quello facente capo al [[Gulag di Karaganda]], uno dei più grandi dell'intera [[Unione Sovietica]]. Questa circostanza col passare degli anni provocò un notevole squilibrio demografico a danno dei [[kazaki]] autoctoni, facendo incrementare la presenza di altre etnie (soprattutto [[russi]]) nel Paese. Tra le altre nazionalità presenti c'erano i [[tedeschi di Russia]] (8%, la più alta concentrazione in [[Unione Sovietica|URSS]]), [[bielorussi]], [[coreani]] e altri ancora. Negli [[anni 1950|anni cinquanta]] molti altri cittadini sovietici, furononell'ordine spintidi ocentinaia costrettidi migliaia, furono spinti ad insediarsi nellenella RSS Kazaka in ragione della "[[Campagna delle terre vergini|campagna terre vergini]]" della RSS Kazaka. Il flusso di questi immigrati, che si assommava ai deportati già presenti nei campi di lavoro e nelle colonie, acuì il fenomeno di relegazione socio-economica e demografica degli abitanti autoctoni, tanto che nei centri urbani la lingua e i costumi kazaki andavanoandarono man mano perdendosi. Negli [[anni ottanta]], con la [[perestrojka]] e l'aggravarsi della crisi del sistema sovietico, si assistette a una ripresa di influenza da parte delle élite autoctone einclini l'indipendenzaa cominciòritagliarsi amaggiore significareautonomia riscattoda dellaMosca, linguaquando enon dellea usanzespingere kazake.manifestamente Dopoper l'indipendenza moltidel abitantiPaese. diA etniaciò diversasi daaccompagnò quellaun kazakarecupero cominciaronospinto a emigrare, principalmentee a causatratti delaggressivo processodella dilingua, "kazakizzazione"dell'identità dellae politicadelle eusanze della societàkazake che andòcontinuò manifestandosianche sempresuccessivamente più distintamente, dando origine spesso a episodi di discriminazioneall'indipendenza.<ref>{{Cita web|url=http://www2news.ohchrbbc.orgco.uk/english2/bodieshi/hrcouncilasia-pacific/docs/13session/A-HRC-13-23-Add1_ru4420922.pdfstm|titolo=RelazioneRussians dell'espertoleft indipendente dell'ONU per la questione delle minoranze. Missionebehind in Kazakistan - punto 15|lingua=russo}}</ref><ref>{{Cita web|url=http://www.perspektivy.info/rus/rassey/russkiy_yazik_v_kazakhstane.htm|titolo=Русский язык вCentral КазахстанеAsia|lingua=russoinglese}}</ref>
 
Il 10 dicembre [[1991]] la RSS Kazaka fu chiamata ''Repubblica di Kazakistan'', e sei giorni dopo divenne indipendente.
 
== Popolazione ==
Al momento della costituzione della ''RSSA Kazaka'' nel 1925, i [[russi]] rappresentavano meno del 20% della popolazione, composta prevalentemente da [[kazaki]] quali abitanti nativi della regione.
La popolazione nativa consisteva di kazaki (4.234.000) nel [[1970]]. Nello stesso anno la repubblica contava molti russi (5.552.000) e [[ucraini]] (983.000). Nel Kazakistan del nord, c'erano [[tatarstan|tatari]] (288.000), [[Uzbekistan|usbechi]] (216.000) e bielorussi (198.000).
 
A partire dagli [[Anni 1930|anni trenta]], tuttavia, le consistenti deportazioni messe in atto delle autorità sovietiche e gli spostamenti indotti dall'industrializzazione del Paese, inclusi quelli dovuti alle "terre vergini", produssero un notevole aumento in termini percentuali delle altre etnie (in particolare dei [[russi]]) a discapito dei kazaki nativi, che si scontrarono con una progressiva emarginazione socio-economica e culturale.
 
LaSecondo popolazioneil nativacensimento consistevadel di[[1970]] la popolazione dei kazaki (era ferma a 4.234.000) nelindividui, [[1970]]equivalenti al 32% della popolazione totale. Nello stesso anno la repubblica contava molti russi (5.552.000) russi e 983.000 [[ucraini]], (983.000).insediati Nelprevalentemente Kazakistannel nord del nord,Paese; numerosi c'erano anche [[tatarstan|tatari]] (288.000), [[Uzbekistan|usbechi]] (216.000) e [[bielorussi]] (198.000).
 
A partire dai primi [[Anni 1990|anni novanta]], e in particolare dopo l'indipendenza del Kazakistan, si registrò una progressiva emigrazione degli individui di origine non kazaka dal Paese, dovuta per lo più al processo di "kazakizzazione" della politica e della società che andò chiaramente manifestandosi anche con episodi di discriminazione.<ref>{{Cita web|url=http://www2.ohchr.org/english/bodies/hrcouncil/docs/13session/A-HRC-13-23-Add1_ru.pdf|titolo=Relazione dell'esperto indipendente dell'ONU per la questione delle minoranze. Missione in Kazakistan - punto 15|lingua=russo}}</ref> Gli abitanti che abbandonarono il Paese nel periodo 1990-1995 furono oltre 2 milioni, nella quasi totalità [[slavi]] europei <ref>{{Cita web|url=http://www.perspektivy.info/rus/rassey/russkiy_yazik_v_kazakhstane.htm|titolo=Русский язык в Казахстане|lingua=russo}}</ref>
 
== Onorificenze ==
79

contributi