Apri il menu principale

Modifiche

m
→‎La Lancia Fulvia coupé (1965-1976): corretto un link che portava ad una disambigua
conquista del Campionato Internazionale Rally [[1972]] (Antisegnano del [[Campionato del Mondo Rally]] che sarà istituito l'anno successivo).
 
Disegnata da Piero Castagnero, che s'ispirò (secondo le sue dichiarazioni) al [[motoscafo]] [[Riva (cantiere navale)|Riva]], la ''Fulvia Coupé'' è una berlinetta sportiva a 2 posti più 2, dall'aspetto elegante, dalle finiture curate (come la plancia rivestita in vero [[legno]]) e dalle prestazioni sportive. In realtà, sono piuttosto evidenti le similitudini del frontale e della linea di fiancata, con il prototipo presentato da [[Giovanni Michelotti (designer)|Giovanni Michelotti]] al [[Salone di Torino]] del [[1961]], su meccanica [[Fiat Pininfarina Coupé e Cabriolet|Fiat 1300/1500]].
 
Realizzata sul pianale accorciato (il [[passo (veicoli)|passo]] era di 2330 [[millimetri|mm]], cioè di 150 mm più corto) della berlina, la compatta coupé Lancia era spinta, al momento del debutto da una versione di 1216 cm³ da 80 CV del V4. L'alimentazione era a due carburatori a doppio corpo Solex, mentre il cambio (a 4 marce) aveva la leva a cloche tra i sedili. Grazie al peso contenuto in 950 [[chilogrammo|kg]], la piccola sportiva raggiungeva i 160 km/h.