Differenze tra le versioni di "Elezione indiretta"

m
ortografia
(non risultano faithless electors nel 2008)
m (ortografia)
In un [[Sistema Westminster]], il leader del partito di maggioranza al [[Parlamento]] diventa quasi sempre il [[Primo Ministro]]; pertanto, si potrebbe affermare che il Primo Ministro è eletto indirettamente.
 
Le elezioni politiche indirette sono utilizzate anche per cariche nazionali di ordine inferiore. Negli [[Stati Uniti]], il [[Senato degli Stati Uniti|Senato]] fu eletto dai Parlamenti dei singoli stati fino al [[1913]], quando il [[XVII emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d'America|XVII emendamento]] istituì elezioni dirette anche al Senato. In [[Francia]] e in [[Belgio]] le elezioni per la camera alta del Parlamento, il [[Senato francese|Senato]], sono indirette, in quanto gli elettori (chiamati "grandi elettori") sono i rappresentatirappresentanti eletti localmente.
 
Il [[Collegio Elettorale degli Stati Uniti d'America]] è una forma di elezione di secondo grado, che differisce ulteriormente dall'elezione indiretta, in quanto qui i cittadini (corpo elettorale) provvedono a eleggere un altro corpo elettorale (i grandi elettori) demandato solo e esclusivamente all'elezione del presidente; i grandi elettori cambiano raramente il proprio voto effettivo rispetto al voto promesso; gli elettori che lo cambiano sono detti "elettori traditori" (''faithless electors'').
423 480

contributi