Piastrina: differenze tra le versioni

185 byte aggiunti ,  5 anni fa
Annullata la modifica 85690151 di 79.62.240.146 (discussione) Vandalismo
Etichette: Modifica visuale Possibile modifica di prova o impropria
(Annullata la modifica 85690151 di 79.62.240.146 (discussione) Vandalismo)
Le '''piastrine''' (anche note come '''trombociti''', dal [[Lingua greca|greco]] ϑρόμβος, ''thròmbos'', «grumo» e κύτος, ''cytos'', «cellula», anche se {{citazione necessaria|alcuni autori}} preferiscono però indicare con questo termine il corrispettivo delle piastrine nelle specie animali in cui esse sono provviste di nucleo) sono elementi figurati (corpuscolati) del [[sangue]]. Sono specializzate nei fenomeni di [[emostasi]], cioè impediscono la perdita di sangue a seguito di una [[lesione]]. Inoltre hanno un ruolo fondamentale nella coagulazione del sangue. Sono state scoperte nel corso del XIX secolo da [[Giulio Bizzozero]].
 
==Caratteristiche==
==Le piastrine sono corpuscoli privi di nucleo del sangue circolante. Sono prodotte a livello del [[midollo osseo]] e si originano dalla frammentazione di precursori midollari chiamati '''CIAO SONO BHOmegacariocitimegacariociti'''. I megacariociti si formano da cellule staminali, che subiscono una divisione ripetuta del nucleo cellulare (cariochinesis), non seguita dalla citodieresi (la frammentazione del citoplasma e della membrana cellulare). Di seguito, il citoplasma attorno al megacarion inizia una gemmazione producendo le piastrine, che maturano nel circolo sanguineo. Le piastrine sono presenti nel sangue circolante in numero di 150000–400000 per mm³ di sangue ed hanno una vita media di 5–9 giorni: questo numero può tuttavia variare anche significativamente in condizioni fisiologiche particolari, come per esempio nell'esercizio fisico. Non essendo cellule, sono prive di [[Nucleo cellulare|nucleo]], ma possiedono granuli, molti organuli citoplasmatici ed RNA. Si presentano di forma tondeggiante o ovale di circa 2-4µm<ref>{{cita libro
| cognome = Campbell| nome = Neil A.| titolo = Biology| ed = 8| anno = 2008| editore = Pearson Education| città = Londra| ISBN = 978-0-321-53616-7| pagine = 912| lingua = inglese| citazione = Platelets are pinched-off cytoplasmic fragments of specialized bone marrow cells. They are about 2–3µm in diameter and have no nuclei. Platelets serve both structural and molecular functions in blood clotting.}}</ref>.==
Non essendo cellule, sono prive di [[Nucleo cellulare|nucleo]], ma possiedono granuli, molti organuli citoplasmatici ed RNA. Si presentano di forma tondeggiante o ovale di circa 2-4µm<ref>{{cita libro
| cognome = Campbell| nome = Neil A.| titolo = Biology| ed = 8| anno = 2008| editore = Pearson Education| città = Londra| ISBN = 978-0-321-53616-7| pagine = 912| lingua = inglese| citazione = Platelets are pinched-off cytoplasmic fragments of specialized bone marrow cells. They are about 2–3µm in diameter and have no nuclei. Platelets serve both structural and molecular functions in blood clotting.}}</ref>.==
 
Al microscopio ottico presentano due zone distinte: una centrale granulare (''granomero'') e una zona periferica quasi ialina (''ialomero''). All'interno del [[citoplasma]] presentano in particolare [[actina]] sia in forma [[polimero|polimerica]] (''microfilamenti''), complessata con la profilina, che in forma globulare.