Differenze tra le versioni di "Paganica"

1 byte aggiunto ,  3 anni fa
Nel [[1943]] Paganica è occupata dai nazisti, senza gravi conseguenze. I problemi principali sono rivolti alla costrizione della popolazione all'immobilità nelle loro case, senza che si potesse scendere a valle a prendere l'acqua o a soddisfare ulteriori bisogni primari. Già negli anni '30 col governo fascista Paganica aveva subito soprusi, assieme alla gente di Bagno, con il sequestro nel 1937 delle terre sopra il promontorio che avrebbero dovuto servire a scopri militari e strategici. Fortunosamente Paganica non subisce bombardamenti Alleati, e nel dopoguerra vede di nuovo svilupparsi la propria economia.
 
=== EtàSecondo contemporanea:dopoguerra e tentativi di ritorno allo status di "comune" ===
Molte le proteste, ma non c'è verso di conservare l'autonomia municipale. Diversi sono stati i tentativi, nell'Italia repubblicana, per ricostituire il proprio municipio, nel frattempo divenuta Delegazione del Comune dell'Aquila, rappresentata da un Delegato municipale aggiunto del Sindaco. Nel frattempo il Municipio aquilano istituiva dapprima i Consigli di Frazione (1970), con nomina di secondo grado dei consiglieri, quindi i Consigli di Circoscrizione (1985) con elezioni dirette. Provvedimenti che tendevano, nello spirito, a decentrare le potestà amministrative, almeno quelle più elementari, soprattutto per assecondare le spinte d'autogoverno mai sopite nei Comuni forzatamente annessi all'Aquila nel 1927 (si salvò solo Lucoli nel 1947, data in cui riuscì a ritornare comune autonomo a differenza degli altri sette comuni soppressi, dopo essere stato per 20 anni una frazione dell'Aquila).
 
Utente anonimo